Drag Me to Hell
Drag Me to Hell
Christine Brown has a good job, a great boyfriend, and a bright future. But in three days, she's going to hell.
Data Uscita: 11 Settembre 2009
(USA • 2009) Drag Me to Hell
User icon
Gabriele Niola (ScreenWEEK.it)
14.09.2009
Capita raramente di avere la precisa percezione di essere di fronte al capolavoro dell’anno già prima che il film sia finito

Globe icon
gabriele farina
22.10.2009
Sam Raimi torna all'horror. E lo fa realizzando un perfetto film di genere.

Globe icon
Giuseppe Salvo (SilenzioInSala.com)
16.09.2009
Nel multiforme e grandguignolesco grumo di produzioni di genere, talmente impegnate a prendersi troppo sul serio da sfociare molto spesso nel grottesco o nel ridicolo, Raimi rimane autore di razza, conserva a distanza di anni il suo inconfondibile stile orrorifico.

Globe icon
Filippo Magnifico
16.09.2009
Le allegorie ci sono, ma più che altro è il divertimento a dominare incontrastato, conducendoci con mano sicura lungo un percorso di ricordi cinematografici personali, capaci di risvegliare lo spettatore da quel torpore che l'horror moderno aveva raggiunto.

Globe icon
Pietro Ferraro (ilcinemaniaco)
10.09.2009
Quindi se amate l’horror classico, e non apprezzate che l’umorismo invada i vostri incubi preferiti, allora questo non è proprio il film che fa per voi, se invece amate i fumetti della EC Comics, Halloween e lo Zio Tibia, beh mettettevi pure comodi perchè il circo Raimi è di nuovo in città.

Globe icon
10.09.2009
Un horror in pieno stile Raimi, con tanta ironia spruzzata di sangue e terrore. Bentornato Sam!

Globe icon
Elvezio Sciallis (latelanera.com)
10.09.2009
Drag me to hell è l'avatar dell'horror-mainstream PG 13, abituatevi al sapore della pappa perché ora che è stata santificata perfino da mastro Raimi ce ne sarà per tutti, per tanti anni ancora.

Globe icon
Giancarlo Zappoli (MyMovies)
10.09.2009
Raimi torna a spaventare divertendo

Globe icon
Nicola Picchi (Filmscoop)
10.09.2009
"Drag Me to Hell" si trastulla con letizia e sfacciataggine con arcinoti stereotipi, necessari ingranaggi senza i quali la storia non potrebbe funzionare.

Globe icon
Riccardo Balzano (Trailersland)
09.09.2009
“Drag me to hell” brilla quindi come una preziosità ( e rarità) nel panorama del cinema d’orrore contemporaneo, riuscendo in ciò in cui spesso non riescono i film del genere. Trascinare appunto.

Globe icon
Andrea Bedeschi (everyeye/movieye)
25.06.2009
Drag me to Hell è una versione depotenziata del Raimi di un tempo che forse, a forza di produrre nefandezze per un pubblico dalla bocca troppo buona con la Ghost House Pictures, si sta adagiando su questi deplorevoli standard.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
11
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative