Globe icon
Marco Filipazzi (SilenzioInSala.com)
23.03.2010
I toni macabri, il ritmo serrato e la narrazione frammentaria rimanda ad un'ambientazione da fumetto degli anni '50 piuttosto che a un film del 1996, soprattutto se paragonato all'astronave di Indipendence Day di Emmerich che in quello stesso anno sbarcò e sbancò i botteghini.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
1
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative