L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
User icon
Gabriele Niola (ScreenWEEK.it)
04.12.2009
Dieci incontri in dieci anni, ogni volta un’occasione mancata per iniziare una storia, intanto tutto intorno la vita cambia e le esigenze mutano

Globe icon
Paolo Bassani (Trailersland)
14.12.2009
Dieci inverni è comunque un interessante e riuscito spaccato di vita giovanile, fortemente ancorato alla realtà (anche dura, ben dipingendo la vita e le sofferenze che sono costretti ad affrontare gli studenti fuori porta senza una famiglia di lorsignori alle spalle)

Globe icon
Stefano Camaioni (SilenzioInSala.com)
10.12.2009
Dieci inverni è uno di quei film che danno una piccola speranza sulle sorti del tanto tribolato cinema italiano, costantemente soggetto a critiche.

Globe icon
Luca Liguori (Movieplayer.it)
09.12.2009
Dieci inverni' è una commedia romantica atipica, che si limita a inquadrare dieci momenti diversi della fase d'innamoramento e corteggiamento di due persone, pochi flash distanti nel tempo e a volte anche nello spazio.

Globe icon
Marcella Peruggini (35MM.it)
09.12.2009
Quasi una favola per i tempi moderni in cui viviamo, che non poteva non essere ambientata a Venezia, città fuori dal comune e quasi magica. Almeno al cinema vale pena sognare.

Globe icon
Amedeo Scalese ( Cinema4stelle.it)
09.12.2009
Abbastanza ritmato e ben recitato, il primo lavoro di questo giovane cineasta può far ben sperare per il futuro, ammesso che Mieli si affranchi un po’ da una regia abbastanza scolastica

Globe icon
Giordano Rampazzi (Cinemadelsilenzio.it)
09.12.2009
Raccontare il principio di una storia d'amore è un percorso non sempre facile. Farlo per una storia che nasce dopo 10 anni di conoscenza è particolarmente difficile. Valerio Mieli, esordiente, sceglie il modo più dolce, veritiero e soprattutto efficace.

Globe icon
Elena Gipponi (Duellanti.com)
09.12.2009
Ciò che rende Dieci inverni così esatto e leggero al tempo stesso, così spietatamente lucido, è forse proprio la gestione del tempo, il pacato ed ellittico avvicendarsi dei dieci quadri,

Globe icon
Chiara Comerci (MP News )
09.12.2009
Per la sua opera prima Valerio Mieli sceglie un tono dimesso e ambienti volutamente modesti, poveri. Ma che proprio per questo danno al film un'aria profondamente familiare, come quella carta da parati sollevata,

Globe icon
Laura Croce (Cinematografo.it )
09.12.2009
l’opera di Mieli risulta essenziale e godibile come una sana e moderata dose di miele, anche grazie all’ottima interpretazione dei due protagonisti di Isabella Ragonese e Michele Riondino.

Globe icon
Francesco Lomuscio (FilmUP - )
09.12.2009
Operazione decisamente gradevole che, oltre a Roberto Nobile (la serie tv "Distretto di polizia") nei panni del padre di Camilla e il grande Luis Molteni ("Una moglie bellissima") in quelli di un medico, vede coinvolto in una breve apparizione anche il polistrumentista Vinicio Capossela

Globe icon
Marianna CAppi (MYmovies)
09.12.2009
Un esordio maturo, che bilancia la frammentazione strutturale della narrazione con un lucido sguardo d'insieme

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
12
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative