Eye icon
Alla ricerca di un modo per sconfiggere la propria maledizione, Johnny Blaze giunge in Europa, dove incrocia il proprio cammino con quello di un bambino, il figlio di Roark.
Johny Blaze torna in quest'avventura poco suggestiva e parecchio soporifera. La regia è buona ma è la sceneggiatura a crollare, il che dimostra che anche i migliori come David S. Goyer riescono a sbagliare ed alla grande anche. Infatti il film non riesce a catturare lo spettatore, non possiede ritmo, è costituito da attori (prima fra tutti la nostra violante Placido)che non convincono, si avvale di battute scadenti, senza contare che il Rider compare solo in tre occasioni. Va bene che si è scelto di mostrare un momento di conflitto nella vita di Johnny Blaze ma ciò non giustifica un film così deludente incapace di soddisfare un'attesa durata cinque anni ma capace di compromettere il futuro della saga e possibili e sperati risollevamenti.

Globe icon
Cinefilos (Cinefilos.it)
22.03.2012
La regia, di Mark Neveldine e Brian Taylor, a tratti esasperata e invadente ci catapulta da subito in un grande video clip, come se si trattasse di un cortometraggio fatto bene o di un B-Movie costoso, mentre gli effetti visivi sono davvero notevoli

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
2
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative