Globe icon
dr.apocalypse (cineblog.it)
17.02.2010
Il film è scritto male, diretto senza uno straccio di idea, con battute inesistenti e dialoghi inutili e il tutto condito da una coppia d’attori, Hugh Grant/Sarah Jessica Parker, letteralmente trascinati dalla pochezza che li ha avvolti e coinvolti.

Globe icon
Dgmag.it (Dgmag.it)
17.02.2010
sfrutta gli stereotipi e lo fa puntando tutto sulla riconoscibilità e la prevedibilità dei due attori, fallendo:

Globe icon
Diego Altobelli (FilmUP -)
17.02.2010
ur riuscendo a trasmettere il senso rocambolesco della commedia, servendosi di una sceneggiatura piena di spunti interessanti, la pellicola diretta con apatia da Marc Lawrence invoglia allo sbadiglio.

Globe icon
Sara Schifano (DelCinema.it)
17.02.2010
Non è la banalità della storia, fatto del tutto accettabile, a rendere il film poco appetibile, bensì la totale mancanza di spunti originali nella meccanica della sinossi.

Globe icon
Gianluca Arnone (MTV.it)
17.02.2010
Solita commedia e stessi identici caratteri: baruffe d'amore senza sorprese né brio per Sarah Jessica Parker e Hugh Grant

Globe icon
Lorenzo Pedrazzi (Spaziofilm.it)
17.02.2010
Non aggiunge nulla di nuovo ai conflitti sopracitati, e alterna alcuni episodi indubbiamente riusciti per humour e ironia, ad altri più farraginosi e deboli, nei quali il ritmo latita e i tempi comici arrancano. Nemmeno i due protagonisti sono di grande aiuto:

Globe icon
Antonella Murolo (Everyeye.it)
17.02.2010
Una delle cose peggiori che si possa sottolineare di un film è la sua inutilità. Purtroppo Che fine hanno fatto i Morgan? entra di diritto nel girone dei film che non hanno una vera e propria ragione di esistere: non molto brillante, non molto divertente, non molto originale...

Globe icon
Roberto Castrogiovanni (Movieplayer.it)
17.02.2010
Il veterano Marc Lawrence riunisce in un unico film un vasto campionario di temi ricorrenti ormai consolidatosi nella storia della commedia americana: il 'rimatrimonio', la fuga dalla città, la riscoperta del West, senza però riuscire a rielaborare in maniera originale le prospettive del genere.

Globe icon
Daniela Silvestri (SilenzioInSala.com)
07.02.2010
Siamo di fronte all’ennesima commediola sentimentale banale e scontata, e se questo potrebbe non essere un grande limite per gli appassionati del genere, o per una programmazione televisiva di fine estate, per il grande schermo è lecito richiedere decisamente di più.

Globe icon
Maria Grazia Bosu (Ecodelcinema.com)
03.02.2010
Nel complesso la visione di questo film, godibile da tutta la famiglia, risulta divertente e molto rilassante, l’ideale per una piccola fuga dallo stress quotidiano che oramai accompagna tutti noi.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
10
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative