Globe icon
Massimo Balducci (cinemio.it)
12.04.2010
E’ stato il film dell’anno in Francia, e dalle nostre parti sta andando bene nonostante il tema ostico. Il profeta di Jacques Audiard racconta l’esperienza di un giovane che entra in carcere a 19 anni, solo ed indifeso: e ne esce criminale vero, piccolo boss con una gang al proprio servizio.

Globe icon
Daniela Losini (The Director's Cup)
17.03.2010
Tematiche già viste e analizzate e sviscerate da grandi registi come Martin Scorsese e Francis Ford Coppola ma Audiard sa portare alla luce tramite una regia serrata, chirurgica e che non cede mai alla retorica, attenzione e empatia.

Globe icon
Serena Guidoni (Ecodelcinema)
17.03.2010
n cinema che “sporca” le vesti immacolate della classicità per dare sfogo agli anti-eroi. Gran premio della Giuria al Festival di Cannes…assolutamente imperdibile!

Globe icon
Pietro Ferraro ( Il CineManiaco)
17.03.2010
riesce a miscelare con dovizia e arguzia intrattenimemto e denuncia, testa e cuore, mantenendo un invidiabile equilibrio che trasforma Il Profeta in qualcosa di più che semplice materia da festival

Globe icon
Marianna Cappi ( MYmovies)
17.03.2010
n prophète si dilata oltremodo, prova qualche artificio ma non fino in fondo, sfiora emozioni interessanti che abbandona troppo in fretta, si lascia imprigionare dalla materia che vorrebbe liberare. Un film più maturo dei precedenti, ma meno comunicativo.

Globe icon
Elena Pedoto (Everyeye.it)
17.03.2010
Un’opera che vive delle contraddizioni morali, religiose e razziali della collettività, trovando poi il suo paradigma risolutivo in una dimensione quasi spirituale.

Globe icon
Giulia Oppia ( 35MM.it)
17.03.2010
È la dura legge della prigione, raccontata in 149 minuti da un regista tecnicamente preparato che, per questa volta, riduce i virtuosismi e porta in primo piano la natura umana.

Globe icon
Primissima (Primissima)
17.03.2010
il sensibile ritratto di un percorso umano e una sottile dimensione metaforica della società è quello che ha fatto Jacques Audiard con lo splendido Il Profeta.

Globe icon
Rosalinda Gaudiano (Cinema4stelle.it)
17.03.2010
Assolutamente da non perdere, dunque, questo gioiello di cinema “criminale”, con i suoi 149' di durata, tutti da godere e da scoprire in un crescendo di emozionante visione.

Globe icon
Glauco Almonte (Cinemadelsilenzio.it)
17.03.2010
Audiard gira troppo poco: vorremmo ci regalasse più spesso di questi film asciutti ma non disincantati, dove realtà e morale si fondono grazie ad uno stile riconoscibile ma non invadente. Poca musica, ma quando serve. Chapeau.

Globe icon
Emidio De Berardinis (SilenzioInSala.com)
17.02.2010
Una storia attuale raccontata in modo semplice e funzionale, un film che è un’apnea dall’inizio alla fine.

Globe icon
ColinMckenzie (Bad Taste )
04.02.2010
Un ragazzo passa al carcere dei 'grandi' e si ritrova a dover fronteggiare dei mafiosi che lo tormentano. Uno dei migliori film degli ultimi anni, perfetto sia a livello registico che nelle interpretazioni...

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
12
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative