User icon
leotruman (Screenweek)
10.02.2011
Una famiglia subisce una terribile e improvvisa perdita. Dopo 8 mesi non sono ancora riusciti ad accettarla e a superarla, finendo in una spirale di accuse e sensi di colpa. Ottima interpretazioni di Nicole Kidman a Aaron Eckhart, ma il film non convince.

Globe icon
lovedream (cinemio.it)
17.02.2011
John Cameron Mitchell (il regista del trasgressivo Shortbus) porta sullo schermo la pièce teatrale del premio Pulitzer David Lindsay-Abaire, rispettandone tutta la delicatezza e la profondità

User icon
Filippo Magnifico (blog.screenweek.it)
04.02.2011
E' una pellicola bella, fresca, ma non è certo un capolavoro, perché sembra costantemente soffrire della mancanza di qualcosa. Ad una sceneggiatura ben scritta, che cerca continuamente di far parlare le immagini, si unisce l’ottima interpretazione dei due protagonisti.

Globe icon
14.02.2011
L’interpretazione di Nicole Kidman e di Aaron Eckhart virano verso una spudorata esibizione sentimentalista del dolore, quasi pornografica e per questo priva di qualsiasi attrattiva e conseguente immedesimazione.

Globe icon
Marco Papaleo (Silenzio-in-Sala.com)
12.02.2011
Nonostante la pesantezza del soggetto, il film scorre davanti agli occhi degli spettatori con lucido trasporto. Sempre che questi siano disposti a farsi travolgere da una tematica così complessa, drammatica e introspettiva: Rabbit hole non è, decisamente, un film da pop-corn.

Globe icon
Filippo Magnifico
04.02.2011
Diciamo subito che quella diretta da John Cameron Mitchell è una pellicola bella, ma non è certo quel capolavoro che ci si aspettava...

Globe icon
gabriele farina
20.01.2011
Davvero splendido il drammatico Rabbit Hole di John Cameron Mitchell con una intensissima Nicole Kidman, che tra l’altro ha per la prima volta sfruttato il suo blog personale per lanciare il film.

Globe icon
Edoardo Becattini (www.mymovies.it)
19.01.2011
Privilegiando per la prima volta l'eleganza formale alla trasgressione colorata e colorita, Mitchell affronta il tema del lutto con uno stile sapientemente in bilico fra rispettosa discrezione ed empia franchezza.

Globe icon
Stefano Camaioni (www.everyeye.it)
08.11.2010
Rabbit hole è un film struggente, ricco di spunti di riflessioni e di elementi brillanti. Una visione intensa per tutti gli appassionati, ben lontano dalle pellicole a cui Mitchell ci aveva precedentemente abituato, dimostra nuovamente che si tratta di un regista ancora tutto da scoprire.

Globe icon
Valerio Sammarco (www.cinematografo.it)
08.11.2010
Il film non sorprende per originalità e non passerà alla storia, ma ha il grande pregio di sapersi confrontare in maniera dignitosa con un tema delicato senza l'abuso di scene madri, smarcandosi con classe dal rischio di portare il racconto verso svolte banali.

Globe icon
Marco Spagnoli (www.primissima.it)
05.11.2010
Al di là della forma del film che segue, in maniera lucida e affannata, tanto cinema migliore, quello che sembra risultare più incomprensibile è la scelta di costruire una trama tanto esile su un tema così forte che richiede un punto di vista importante e, possibilmente, nuovo.

Globe icon
dr. apocalypse (www.cineblog.it)
04.11.2010
L’opera si fa ammirare grazie ad una delicatezza registica che solo a tratti viene indebolita da una sceneggiatura non impeccabile, un po’ troppo ambigua, teatrale e precipitosa, su cui domina incontrastata la bravura finalmente ritrovata di una Nicole Kidman da nomination all’Oscar.

Globe icon
Colinmckenzie (www.badtaste.it)
04.11.2010
La pellicola con Nicole Kidman segna il ritorno dell'attrice ad alti livelli, ma non conquista completamente...Certi dialoghi e alcuni scontri risultano fin troppo cattivi per non fornire l'impressione di un certo calcolo e voglia di colpire lo spettatore in pieno stomaco.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
13
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative