Globe icon
Marco Papaleo (Silenzio-in-Sala.com)
31.12.2010
La vicenda stessa prosegue per inerzia, d'altro canto, è talmente divertente che non si sente il bisogno di una sceneggiatura più classica, salda sui propri binari.

Globe icon
Annarita Vitrugno (Directorscup.it)
11.12.2009
l cast, infatti, non sfigura affatto sul grande schermo: la Michelini è deliziosa e dimostra di avere una bella vena comica, Troiano e Abbrescia sono divertentissimi nei panni della coppia gay, Marescotti è un leghista irresistibile.

Globe icon
Marianna Cappi (MYmovies)
27.11.2009
Il bagaglio comico di Checco Zalone regge il volo dal piccolo al grande schermo

Globe icon
oneCinema.it (Onecinema.it)
27.11.2009
Checco Zalone sembra riuscire, a differenza di tanti altri comici televisivi, a svestire i panni (e i tempi) del cabaret catodico, per indossare quelli dell’attore a tutto campo, spaziando con leggerezza fra tematiche più serie e la parodia,

Globe icon
Federico Pontiggia (Cinematografo.it -)
27.11.2009
Al microfono continua a graffiare, ma da attore perde la satira: tra luci e ombre, il comico Checco Zalone debutta al cinema

Globe icon
Luciana Morelli (Movieplayer.it)
27.11.2009
Irriverente e anarchico come Borat, Checco è una valanga che travolge tutto e tutti con la sua sfrenata terronaggine: i preti, i gay, gli extracomunitari, uomini e donne, vecchi e giovani, terroni e polentoni.

Globe icon
Persinsala.it (Persinsala.it)
27.11.2009
ado dalle Nubi riposa su una trama banalotta e non si sforza di discostarsi dai clichè “sud /nord” che i più si aspetterebbero da uno spettacolo made in puglia, in cui si gioca con Lega, dialetti, amori non ricambiati, ricerca del successo a mezzo emigrazione.

Globe icon
Francesco Lomuscio (FilmUP )
27.11.2009
E allo spettatore, rapito da una commedia ben scritta, altrettanto ben interpretata e al cui interno non si avverte mai il calo del ritmo narrativo, non rimane altro da fare che ridere.

Globe icon
Francesco Lomuscio (everyeye.it)
26.11.2009
E, senza presentare mai cadute di ritmo, si ride quasi ininterrottamente per i totali 99 minuti di visione, sia per i fan del Checco nazionale che per tutti coloro che solo ora ne vengono a conoscenza.

Globe icon
Federico Pontiggia (MTV.it)
26.11.2009
Al microfono continua a graffiare, ma da attore perde la satira: tra luci e ombre, il comico Checco Zalone debutta al cinema

Globe icon
Maurizio Erminisino (- MovieSUSHI)
25.11.2009
Il Borat di Bari scardina ogni pregiudizio e razzismo con la sua candida ignoranza. Checco è un eroe. Ma ce l’aspettavamo più irriverente

Globe icon
Dgmag.it (Dgmag.it)
25.11.2009
e racconta l'Italia vera, quella che si nasconde dietro un dito quando si parla di omosessualità e che farebbe di tutto pur di diventare famosa; l'Italia fatta di gente che aspira alla notorietà o ad avere amici famosi.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
12
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative