Globe icon
Flavia Narducci (cinemio.it)
17.09.2010
Vincitore del Gran Premio 2010 nella sezione Controcampo del Festival del Cinema di Venezia che si è appena concluso con una menzione speciale anche al protagonista della pellicola, Vinicio Marchioni; la sua interpretazione è impeccabile, almeno dal punto di vista dello spettatore.

Globe icon
Giacomo D'Alelio (zabriskiepoint.net)
17.09.2010
Film un po' televisivo e che eccede a tratti in "detto", anche quando lo sguardo ha già trovato le dovute risposte, è un'opera prima che però sorprende per maturità e determinazione.

Globe icon
Maria Silvia Sanna (www.doppioschermo.it)
16.09.2010
Un film spietatamente onesto. Spiazzante. Tanto più perché si tratta di una storia vera, raccontata con grande sincerità e senza un briciolo di retorica eroica da colui che ha vissuto in prima persona un’esperienza drammatica come l’attentato a Nassiriya del 2003.

Globe icon
Flavia Narducci (cinemio.it)
15.09.2010
E'un film onesto nella sua drammaticità. Non è mai retorico, non è mai buonista, non fa leva sulla pietà, sul senso sentimentale del dramma a cui siamo stati abituati da decenni di fiction sulla guerra. E' un film che non ricostruisce la realtà ma la fotografa con spietata semplicità.

Globe icon
Sara Palieri (www.cinecorriere.it)
13.09.2010
Oltre ad essere il toccante resoconto di chi ha vissuto in prima persona un'esperienza tanto tremenda, 20 Sigarette è un film magistralmente diretto, che va al di là della già difficile trasposizione dei fatti con un'impronta giovane, anticonvenzionale e sperimentale.

Globe icon
Pietro Signorelli (cine-zone.com)
10.09.2010
La fase centrale colpisce molto per la sua potenza espressiva, con la camera che riprende impietosamente fasi brutali, ma tutto il resto del film vive di cose che pare incredibile siano accadute veramente e soprattutto siano state filmate in questa maniera dalla stessa persona che le ha vissute.

Globe icon
Francesco Lomuscio (filmup.leonardo.it)
08.09.2010
Un lungometraggio che, nonostante l’argomento trattato ricorre più volte all’ironia, tanto da prendere avvio con toni piuttosto leggeri, quasi da commedia, pur lasciandoci tranquillamente avvertire la tensione nei confronti dell’evento negativo che, come sappiamo, dovrà per forza accadere.

Globe icon
Nicoletta Dose (www.mymovies.it)
07.09.2010
E malgrado qualche didascalica chiarificazione il film scorre sulla linea di un realismo ostinato che distrugge gli appigli di buonismo e propone l'annullamento della guerra in nome di una pace fatta, sì di contrasti, ma più vicina alla dignità delle persone.

Globe icon
Marco Spagnoli (www.primissima.it)
07.09.2010
La suspense vissuta in certe situazioni e la percezione di un vero e proprio senso di minaccia e di orrore, fanno di questo film un progetto estremamente interessante in grado di intrattenere senza retorica e di raccontare senza perdere il ritmo, evitando di scadere nel didascalico.

Globe icon
Adriano Ercolani (film.it)
07.09.2010
“20 Sigarette” è un racconto che viene giustamente costruito come del tutto personale e tale rimane, senza riuscire a gettare uno sguardo generale sulla guerra in Iraq e sulla partecipazione dell’esercito italiano alla missione di pace in questo Paese.

Globe icon
Luciana Morelli (www.movieplayer.it)
07.09.2010
20 sigarette si lascia guardare piacevolmente ma soffre della sindrome da esordio evidenziando pregi e difetti dell'opera prima senza mai trovare un equilibrio convincente o una chiave di lettura particolarmente originale.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
11
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative