Globe icon
Daniele Meloni (cinemio.it)
26.07.2011
Walter Black (Mel Gibson), amministratore delegato dell’azienda di giocattoli ereditata dal padre, soffre di un’acuta forma di depressione che lo porta in maniera rapida a non relazionarsi più con la sua famiglia e con tutte le figure che lo circondano.

Globe icon
Matt Mueller (www.totalfilm.com)
01.07.2011
Odd title, odd star, odd film. Foster’s discipline pays dividends in illuminating a dark, desperate soul, while also draining some of the life from the wacked-out scenario. But no one can deny Gibbo delivers one of the most compelling performances of his career.

Globe icon
Riccardo Balzano (trailersland.com)
21.05.2011
[...] Da apprezzare sono alcune scelte coraggiose, meno la catarsi dei sentimenti e il sensazionalismo emotivo del finale. Ma il vero asso nella manica è Mel Gibson che offre un’interpretazione sincera, intensa, mai sopra le righe.

Globe icon
Luca Liguori (www.movieplayer.it)
20.05.2011
Nel complesso, The Beaver forse non stupisce, ma intrattiene piacevolmente e regala qualche genuina emozione.

Globe icon
Federico Mattioni (filmedvd.dvd.it)
20.05.2011
“Mr. Beaver” ha il merito di rendere attendibile una vicenda che avrebbe potuto impantanarsi nel ridicolo involontario. Interpretato da un incredibile Mel Gibson il film è un gioiellino di un equilibrio assorto e pungente, in cui attraverso la fiaba si vuole raccontare una storia tragica.

Globe icon
Marianna Cappi (www.mymovies.it)
20.05.2011
Costruito come un film classico americano in realtà The Beaver contiene una materia coraggiosa e perturbante, che quel tipo di cinema raramente esplora, specie così esplicitamente.

Globe icon
Emanuela Genovese (bestmovie.it)
20.05.2011
Tra lacrime e sorrisi il film ha la forza di raccontare personaggi veri e complessi. Nonostante alcune colpi di scena prevedibili e un finale denso di retorica Mr. Beaver, grazie anche alla bravura di tutti gli attori, è un film schietto e vero capace di colpire al cuore dello spettatore.

Globe icon
20.05.2011
Piacevolissima pellicola questa di Jodie Foster, dunque. Tenera quanto basta da non scadere nel ridicolo, ma al tempo stesso realista, tutt’altro che inquisitoria.

Globe icon
Eva Carducci (rbcasting.com)
20.05.2011
Il film è degno di nota per lo sforzo creativo della Foster che attraverso “Mr. Beaver” vuole narrare la depressione ma che nel finale affonda in un pantano di ottimistiche speranze, così tanto negate durante il resto del film. Un’opera più idonea al circuito televisivo che al cinema.

Globe icon
20.05.2011
In "Mr. Beaver" tutto è riuscito, grazie anche all'apporto di grandi professionisti alla fotografia (Hagen Bogdanski), scenografia (Mark Friedberg) e montaggio (Lynzee Klingman); per un prodotto in bilico tra la commedia e il dramma.

Globe icon
Marco Spagnoli (www.primissima.it)
20.05.2011
Inizialmente sembra una commedia sopra le righe, insolita ed originale, progressivamente The Beaver inanella una serie di banalità impressionanti sia sotto il profilo narrativo che quello stilistico.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
11
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative