Globe icon
gabriele farina
26.04.2011
Nota fondamentale in partenza: ho visto Winnie The Pooh – Nuove avventure nel bosco dei cento acri accompagnato dalla figlia treenne, che dell’orsetto goloso di miele e di tutti suoi amici è accanita fan (con particolare predilezione per Pimpi e Tigro).

Globe icon
Sara Palieri (www.cinecorriere.it)
22.04.2011
Per i bambini sarà un piacere conoscere i famosissimi compagni di giochi di Christopher Robin, e per i più grandi, invece, c’è la possibilità di lasciarsi cullare dai ricordi d’infanzia, per apprezzare una cartoon che, per quanto classico e fedele alla tradizione, sembra non invecchiare mai.

Globe icon
Monica Sicilia (www.doppioschermo.it)
22.04.2011
Il film ritrova l'essenza dell'animazione tradizionale Disney con i disegni realizzati a mano e la narrazione che segue le pagine di un libro. Pellicola semplice e allegra decisamente riservata ai più piccoli mentre il pubblico adulto potrà sorridere della impacciata comicità dei personaggi.

Globe icon
Carmen Albergo (spaziogames.it)
21.04.2011
I realizzatori di questa nuova avventura hanno puntato su una maggior rilevanza dello humor e della volontà dei personaggi, estendendo il target a un pubblico plurigenerazionale che sappia intenerirsi e cogliere le minuziose sfaccettature di un’opera d’animazione stratificata.

Globe icon
Marco Lucio Papaleo (www.everyeye.it)
21.04.2011
Il film non ha particolari novità, al di là della direzione artistica di John Lasseter. La sua durata è breve, mancano effetti speciali meritevoli e la trama non offre avventure diversificate, ma, essendo il tutto rivolto a un pubblico in età prescolare è normale e, infine, coerente.

Globe icon
Marianna Cappi (www.mymovies.it)
21.04.2011
Il tratto tipico dell'acquerello e del disegno fatto a mano, combinato con la messa in scena di contesto e paratesto riescono a dare al prodotto un senso di artigianalità e unicità nonostante il marchio rappresenti un emblema della serialità e dello sfruttamento commerciale universale.

Globe icon
Martina Calcabrini (Silenzio-in-Sala.com)
17.04.2011
Se anche voi avete nostalgia di quei momenti in cui credevate che tutto fosse possibile, allora non potete perdere questo delizioso film. Se invece vi reputate ormai troppo adulti per guardarlo, ricordatevi che non è mai troppo tardi per (ricominciare a) sognare.

Globe icon
Neil Smith (www.totalfilm.com)
15.04.2011
While closer to the spirit of A.A. Milne than some of Disney’s other recent knock-offs, this well-meant attempt at emulating the charm of the Mouse House’s ’60s excursions into the Hundred Acre Wood still falls short.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
8
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative