Eye icon
Visto in anteprima il 31 gennaio al Cinema Adriano di Roma.
La vecchia strega Teodolinda è in eterno conflitto con il mago cattivo Geronimo, che vorrebbe rubarle il libro magico per costruire la sua macchina per dominare il mondo. Teodolinda manda il suo assistente, un piccolo drago volante di nome Ettore insieme al libro magico, per trovare un degno successore. Il libro troverà Martina che, dopo un “periodo di prova” un po’ confusionario, diventerà una maga. Non starò qui a raccontare i particolari, vi toglierei il gusto di andarlo a vedere. E’ un film delizioso, che ha appassionato non solo i miei figli, ma anche noi genitori. Colpiscono: la variopinta casa a forma di galeone immersa nel verde rigoglioso della foresta, gli effetti speciali e le varie magie. Il tema di dominare il mondo non è nuovo all’ambiente cinematografico, mi torna in mente “Il Signore degli Anelli”, ma in “Maga Martina e il libro magico del draghetto” viene proposto in modo non esagerato, come la caricatura del cattivo che, se pur usando diverse magie, non è mai una minaccia reale. Mi è piaciuto molto il modo di trattare temi che riguardano gli ambienti dei giovanissimi, come le gelosie tra fratelli e sorelle, le gioie e i dolori dei primi innamoramenti e la solidarietà tra i compagni di classe. Il messaggio finale, che il film ci lancia, è che la conoscenza magica è un potere che va usato responsabilmente. Tante risate…novanta minuti per sentirsi parte di un mondo magico che non appartiene solo ai bambini…è una magia che solo Disney sa fare!

Globe icon
megamodo.com (megamodo.com)
16.02.2010
Sicuramente quella gran parte tra i più piccoli che ancora non ha avuto modo di vedere film come “Mary Poppins”, “Pomi d’ottone e manici di scopa”, “Chi ha incastrato Roger Rabbit”, rimarrà piacevolmente colpita da Maga Martina.

Globe icon
Angela De Angelis (SilenzioInSala.com)
12.02.2010
Sicuramente meno “adulto” e con meno livelli interpretativi degli esempi d’oltreoceano, il film di Ruzowitzky sarà molto più apprezzato dai bambini: e in fondo, è proprio quello che ci si dovrebbe aspettare quando si ha a che fare con streghe, draghetti e magi malvagi.

Globe icon
Simona (Cineblog.it)
10.02.2010
Nel complesso Maga Martina e il Libro Magico del Draghetto svolge bene il compito che gli è affidato: intrattenere e divertire il pubblico dei bambini. Niente di più, niente di meno.

Globe icon
Marianna Cappi (MYmovies)
10.02.2010
Di certo Alina Freund non è Jodie Foster o Hayley Mills ma il film riporta comunque alla mente certe pellicole Disney di una volta, a tecnica mista, anche grazie alla figura del drago.

Globe icon
Nicola Di Francesco (FilmUP )
10.02.2010
è un film modesto, dove la rappresentazione scontata non riesce mai a riscaldare i cuori in sala e neanche a divertire il piccolo pubblico disneyano accorso per l’occasione

Globe icon
Giulia Oppia ( 35MM.it)
10.02.2010
Come primo tentativo non è male, ma lo stacco è ancora troppo netto. C’è comunque un buon margine di miglioramento, dato che i libri di Knister sono ancora molti…

Globe icon
ROberto Castrogiovanni (Movieplayer.it)
10.02.2010
le allegre avventure della maghetta Martina si rivolgono soprattutto a un pubblico infantile, educando i piccoli spettatori e intrattenendoli con personaggi buffi e pasticcioni.

Globe icon
Francesca Caruso (Cinemalia.it)
10.02.2010
È un film che genitori e figli dovrebbero vedere insieme, in quanto c’è, soprattutto nel finale, un insegnamento molto preciso: gli adulti dovrebbero passare un po’ più di tempo con i propri bambini, giocare con loro, mettendosi alla loro altezza.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
9
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative