User icon
Gabriele Niola (Screenweek.it)
10.02.2011
L'esplorazione di luoghi dove l'uomo non è mai stato diventa la più classiche delle trappole mortali, per uscire dalla quale ognuno dovrà affrontare se stesso e gli altri

Eye icon
2 Sanctum?meglio rimanere a casam...Caverne,arrampicate e immersioni arriva Sanctum 3D un Bmovie costoso,non coinvolgente e diverso da ciò' che vi aspettate.. non brutto ma inutile. Solo x chi non ne puo' fare a meno..i dialoghi sono poi imbarazzanti (ma incasserà' molto)
2 La cosa più fastidiosa del film e' il cliché del padre che nei momenti di difficoltà cerca di spronare il figlio che ha sempre rimproverato e il figlio che nei momenti difficili capisce che suo padre e' poi sempre stato un grande Che p...e ! Il problema di Sanctum 3D e' che l'unica cosa che decolla nel film e' l'elicottero iniziale, l'emozione e l'adrenalina resta sottoterra ma non dove si in..abyss..ano i 5 purtroppo. Sanctum 3D non e' brutto, e' semplicemente il clone scritto male di tanti film "fuggi e cerca di salvarti" che abbiamo già visto,rivisto,stravisto. Lo so..... vi siete fermati davanti al manifesto dove c'e' scritto James Cameron che e' il produttore anche se il regista non e' lui, anche qui sembra di vedere un cattivo come il militare di Avatar in realtà e' l'esperto di immersione che ha un figlio, ha un finanziatore per le missioni che ha sua volta ha la donna e un team tutti riuniti nella caverna...che sta per essere invasa dall'acqua... Lo so..voi direte: finalmente pago il biglietto per scene spettacolari, ma a parte l'arrivo dell'elicottero e il fastidio se soffrite di claustrofobia di alcune scene d'immersione in cuniculi stretti, il resto resta un po' piatto senza coinvolgimento, peccato perche' se fosse stato emozionante sarebbe diventatato un cult Poi quando speri in qualche "genialità" che possa salvare il film arrivano dialoghi padre e figlio 3mendi, che hanno suscitato in sala anche qualche risatina. Ma sono cose che ad alcuni non interessano, ciò che porta la gente in sala e' l'attesa che per questo film e' altissima e sicuramente Sanctum 3D incasserà' molto... Non un film imperdibile ma se ci tenete a vederlo entrate in sala senza aspettative Sanctum 3D voto 5 1/2 - 6-

Globe icon
Neil Smith (Totalfilm.com)
28.02.2011
Despite having characters as shallow as its caves are bottomless and a plot as predictable as 127 Hours, this suspenseful actioner delivers seat-edge thrills in accomplished goggle-vision.

Globe icon
14.02.2011
Ad una regia asettica si uniscono un’interpretazione poco convincente da parte di tutto il cast non aiutato di certo dalla qualità della sceneggiatura che è la vera spina nel fianco del film, un concentrato di tutti i luoghi comuni che tenta exploit culturali, sfociando quasi nel ridicolo.

Globe icon
Marco Lucio Papaleo (www.everyeye.it)
11.02.2011
L'utilizzo della stereoscopia è altamente funzionale e superiore agli standard ma nel film ci sono alcuni difetti imperdonabili che lo relegano all'ambito della visione mordi e fuggi. Se cercate solo un claustrofobico giro in giostra virtuale, allora Sanctum 3D è quello che fa per voi.

Globe icon
Diego Altobelli (filmup.leonardo.it)
11.02.2011
Sanctum appare un tuffo nel vuoto. Echeggia (o omaggia?) qua e là il James Cameron di “The Abyss” e “Avatar” ma perdendosi in un labirinto confuso di citazioni. E neppure il “solido” 3D riesce a dare forma ai sinceri intenti del regista australiano.

Globe icon
Edoardo Becattini (www.mymovies.it)
11.02.2011
Dopo un avvio capace di generare tensione, Sanctum procede con ambigue caratterizzazioni dei personaggi e pretesti anodini per ottenere suspense. Anche l'effetto meraviglia del 3D si esaurisce presto. Più che a un gustoso B-Movie ci si trova di fronte a un surrogato di un film di Cameron.

Globe icon
Samuele Lofico (delcinema.it)
11.02.2011
Il 3D rende molto bene il mondo claustrofobico e subacqueo ma la sceneggiatura e i dialoghi, privi di slancio, sprofondano nella banalità. La tecnica non è riuscita a sostituire un copione debole e senza colpi di scena. Un b-movie del tutto trascurabile.

Globe icon
ColinMckenzie (www.badtaste.it)
11.02.2011
Un film di serie Z, che al massimo può suscitare qualche risata involontaria...

Globe icon
Marco Minniti (www.movieplayer.it)
11.02.2011
Il film di Grierson ha il suo indubbio fascino visivo, raggiunto grazie a scenografie naturali sapientemente ricreate e a una regia che gestisce bene gli spazi sempre più angusti che i protagonisti si trovano ad attraversare, con il 3D che lavora efficacemente su un coinvolgimento quasi fisico.

Globe icon
Marco D'Amato (Silenzio-in-Sala.com)
11.02.2011
Siamo di fronte a un action thriller assolutamente standard, diretto da un Alister Grierson che si concentra principalmente sulle numerose scene d’azione e fisiche [...].

Globe icon
Davide Monastra (www.filmforlife.org)
10.02.2011
MOSTRATO AL GRANDE PUBBLICO IL PRIMO SCADENTE CUGINO DI “AVATAR”

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
12
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative