Angry Birds – Il Film
Angry Birds – Il Film
Stanno arrivando...e sono molto arrabbiati.
Data Uscita: 15 Giugno 2016
(USA, Finlandia • 2016) Angry Birds
Eye icon
2 Angry Birds – Il Film ai bambini è piaciuto, a me m...
2 Angry Birds – Il Film ai bambini è piaciuto, a me meno, al di là di qualche momento godibile e di rimandi al gioco, nei suoi tempi migliori.

Globe icon
Ilaria Scognamiglio (www.cinemamente.com)
16.06.2016
La difficoltà maggiore è stata, sicuramente, cercare di realizzare una storia credibile su un soggetto praticamente inesistente senza snaturare troppo i personaggi del videogioco. Quest’intento è riuscito, i più appassionati riusciranno a ritrovare e caratteristiche di ognuno dei personaggi conosciuti nel videogioco, godendo anche di un’ottima grafica e fotografia, divertendosi grazie alle battute irriverenti e ai numerosi rimandi a film e a personaggi reali.

Eye icon
3 Coraggioso trasformare un videogioco del genere in ...
3 Coraggioso trasformare un videogioco del genere in un film. Accettabile anche il doppiaggio, i momenti migliori sono quando entrano in scena i pulcini :) Ho dato il mio voto a Angry Birds – Il Film | #AngryBirds :

Globe icon
Monica De Chirico (www.pianetamamma.it)
16.06.2016
Il film è un susseguirsi di gag riuscite, trovate geniali, e un'interessante caratterizzazione psicologia dei diversi personaggi.

Globe icon
Giorgia Lo Iacono (www.wilditaly.net)
16.06.2016
Colorato, fracassone, esplosivo. Angry Birds – Il film è una bomba giocosa di divertimento e comicità slapstick, che sembra indirizzarsi a un pubblico più infantile rispetto alla media della produzione animata contemporanea. I più grandicelli potranno divertirsi a riconoscere le numerose citazioni cinematografiche disseminate lungo il film (da Shining a Mad Max: Fury Road passando per X-Men – Giorni di un futuro passato), ma saranno i più piccoli a innamorarsi di Red & co., perdenti pronti al riscatto grazie al buon cuore e all’iniziativa.

Globe icon
Marco Lucio Papaleo (cinema.everyeye.it)
16.06.2016
Forti di un ottimo restyling stilistico ad opera dell'italiana Francesca Natale che ha fornito loro, a differenza delle precedenti incarnazioni animate, arti e voci, gli Angry Birds si lanciano (è proprio il caso di dirlo) nei cinema non con l'intento di buttarli giù quanto di creare un po' di scompiglio, con un film divertente, folle il giusto e ricco di spunti. L'originalità sta tutta nelle pieghe dei personaggi, rispetto a una vicenda in sunto piuttosto (e fondamentalmente) insensata, ma in sostanza i pennuti della Rovio fanno centro.

Globe icon
Marianna Cappi (www.mymovies.it)
16.06.2016
Il film riesce nell'impresa di dare una vita narrativa autonoma ai personaggi del videogioco, offrendo una visione non scontata del sentimento della rabbia.

Globe icon
Luca Marchetti (www.sentieriselvaggi.it)
16.06.2016
Il film di Angry Birds, pur mantenendo sempre un ritmo piacevole, arricchito dalle forti interpretazioni del cast vocale di comedian (Jason Sudeikis, Josh Gad, Danny McBride,etc.), si dimostra l’ennesima, piatta, parodia della società occidentale/americana.

Globe icon
Davide Belardo (darumaview.it)
16.06.2016
Un discreto prodotto di intrattenimento. Ottima tecnica animata, personaggi graziosi e tanto colore, al quale aggiunge anche una narrazione non priva di intuizioni felici e messaggi positivi, l'accettazione di se stessi e dei propri limiti. Un film senza grosse pretese autoriali dedicato alle famiglie.

Globe icon
Alessia Laudati (www.film.it)
16.06.2016
Angry Birds è un film che non volendo strafare e stravolgere la natura del gioco, di per sé semplice e binaria visto il mezzo, riesce a realizzare un prodotto che punta sulla vincente colorazione della pellicola, la replica della grafica del gioco è infatti molto riuscita e il film è anche in 3D, dove questi elementi tecnici confluiscono in una trama che seppur leggera è tutt’altro che banale.

Globe icon
Emanuele Manco (www.fantasymagazine.it)
15.06.2016
Angry Birds - Il film ha tutti gli elementi per il divertimento: la grande avventura per ragazzi, con un percorso di crescita che consentirà ai protagonisti di trovare il proprio posto nel mondo; le gag simpatiche, con tante mascotte divertenti; gli inside jokes di cultura cinefila e popolare che strizzano l'occhio alle passioni dei genitori. Una ricetta miscelata con professionalità, con ingredienti consolidati. Nulla di nuovo ma miscelato in modo che assolva allo scopo di sembrare tale, assicurando un'ora e mezza di divertimento disimpegnato per tutta la famiglia.

Globe icon
Roberto Leofrigio (filmup.leonardo.it)
15.06.2016
In un vero e proprio caleidoscopio di colori, suoni e immagini Angry Birds coinvolge totalmente lo spettatore in un ottimo 3D (una volta tanto davvero utile per la pellicola). La cosa che più sorprende è la trama decisamente destinata ad un pubblico adulto, difatti se a prima vista disegno ed immagini potranno accattivare i più piccoli, l'intera trama con un continuo flusso di gag, citazioni e richiami alla situazione politica corrente attuale coinvolge in modo totale e diverte tantissimo il pubblico adulto. Stupisce, al contrario di molti film di animazione, che qui si ride praticamente ad ogni scena, e le divertenti gag con doppi sensi e situazioni adulte a volte anche violente, sebbene sempre contenuta nell'ambito animato risultano godibilissime per i più grandi, il tutto bilanciato da un'azione sfrenata destinata ai più piccoli ne fanno un prodotto perfetto per gli spettatori da 0 a 90 anni...

Globe icon
Massimo Lastrucci (www.ciakmagazine.it)
15.06.2016
Da una serie omonima di videogiochi, al duo Clay Kaytis (decennali esperienze alla Disney) e Fergal Reilly (tanti gli storyboard concepiti, citiamo a mo' di esempi Il gigante di ferro, Piovono polpette, Hotel Transylvania) il compito di tradurla in film compiuto con tanto di trama. Ovviamente la storia è elementare (come peraltro è tipico di tanta filmografia del cinema comico), giusto una serie di passaggi obbligati per ricordare i livelli di gioco (e i fan saranno felicissimi di vedere i loro beniamini fiondati a distruggere i porcelli verdolini), ma non importa. La coppia di autori appare ferratissima nell'arte di costipare “il set” di gag (e quelle che funzionano sono le più veloci e “laterali”, tipo il cartello “Home tweet Home” all'ingresso della nuova casa di Red), pescando senza cadere nel plagio da varie opere precedenti del filone (i suini pop ad esempio ricordano  la serialità dei caratteri, con variazioni minime, dei Minions).

Globe icon
Karin Ebnet (www.movieforkids.it)
15.06.2016
Sembrava davvero una missione impossibile. Eppure Jon Vitti, già sceneggiatore dei Simpson è riuscito a tirare fuori una storia, verosimile e divertente, da una app per smartphone in cui vengono semplicemente lanciati con una fionda alcuni uccellini per abbattere degli edifici in cui si celano i maiali verdi. Una trama semplice ma efficace, arricchita dall’umorismo tagliente che abbiamo imparato a conoscere in tanti anni di serie tv. E divisa in diversi piani di lettura per divertire i piccoli ma anche i grandi.

Globe icon
15.06.2016
Angry Birds: Il Film infatti è, forse, l'esempio peggiore di come utilizzare al meglio la creatività e l'autonomia artistica concessa; il risultato svogliato, riciclato e insoddisfacente di un prodotto nato con l'unico scopo di aggredire il box-office aspirando al massimo traguardo con il minimo sforzo.

Globe icon
Luca Marinelli Brambilla (www.staynerd.com)
15.06.2016
Cosa dire, quindi, se non che contro ogni pronostico il film di Angry Birds è uscito piuttosto bene? Non che sia un capolavoro di animazione, non ci avviciniamo neanche lontanamente ai lavori di Pixar, Dreamworks o Disney Animation Studios, però nel suo piccolo e meno impegnato intento il film di Sony e Rovio riesce. Non può essere questa una promozione a pieni voti, perché soprattutto a livello contenutistico c’è davvero poco, contrariamente a quanto fa la concorrenza che riesce a proporre anche messaggi interessanti mentre fa ottimo intrattenimento. Certamente, però, non posso che consigliare la visione a chiunque voglia svagarsi per un’ora e mezza.

Globe icon
Gabriele Niola (www.badtaste.it)
15.06.2016
Angry Birds – Il film è insomma una parabola estremamente canonica contaminata di un umorismo efficace sebbene non sorprendente ma densa di sottotesti assolutamente inusuali dovuti alla sua ambientazione. Addirittura in questo cartone c’è il primo personaggio gay visto in un cartone animato che non è caratterizzato dal fatto di essere gay. Si tratta dell’uccello giallo Chuck, veloce e iperattivo, la cui omosessualità non è una caratteristica fondante del personaggio, una che ne giustifica la presenza nel film come sempre vediamo, ma un tratto della personalità come tanti altri. Può sembrare normale ma al cinema non lo è, figuriamoci in un cartone animato!

Globe icon
Maria Teresa Ruggiero (www.universalmovies.it)
15.06.2016
Una storia divertentissima caratterizzata da personaggi realizzati dalla romana Francesca Natale, e fedelissimi a quelli nativi del videogioco. Si ride e si socializza con i buffi protagonisti che a tratti ispirano persino tenerezza. Un film d’animazione adatto a qualsiasi fascia d’età, anche a chi non ha mai giocato al videogioco perciò non si sentirà escluso durante la visione. 

Globe icon
Max Borg (movieplayer.it)
15.06.2016
Angry Birds - Il film, scritto da Jon Vitti (veterano de I Simpson), non ha grandi pretese a livello narrativo, considerata la premessa della fonte, e si propone pertanto come nulla di più di un solido prodotto di entertainment, dove l'efficacia delle gag in successione vuole avere la meglio su qualsiasi tipo di profondità sul piano della scrittura. Le disavventure di Red, Chuck e Bomb procedono quindi ad un ritmo abbastanza forsennato, soprattutto quando si arriva al "cuore" della storia, vale a dire lo scontro con i maiali. Quest'ultima parte rappresenta il vero punto di forza del lungometraggio, parzialmente appesantito dal "prologo" necessario per spiegare la nascita dell'inimicizia tra le due fazioni, ma anche quella sezione ha i suoi meriti, grazie a diverse gag efficaci, personaggi scritti bene e qualche autentico sprazzo di genio per quanto concerne l'animazione. La formula è quella consolidata, per fare contenti gli spettatori di tutte le età (per gli adulti, tanto per dirne una, ci sono svariati giochi di parole legati ai nomi dei maiali), e Angry Birds non può né vuole discostarsene per regalarci qualcosa di particolarmente originale, il che non è necessariamente un male.

Globe icon
Antonio Maria Abate (www.cineblog.it)
15.06.2016
Va dato atto di un lavoro che riesce a trarre qualcosa di quantomeno divertente alla luce dei pochi, bizzarri elementi di cui si disponeva. Con in più almeno una lezione, questa sì sensata, che vale la pena tenersi: se dei porci ti rubano il futuro, al diavolo tutto, è tuo dovere incazzarti!

Globe icon
Francesco Alò (www.youtube.com)
14.06.2016

Globe icon
Alessandro Aru (www.wonderchannel.it)
14.06.2016
Il film è stupido e la trama è così banale da far sembrare la politica italiana poco superficiale. Ma il fatto di essere stupido rende Angry Birds divertente e sorprendentemente adatto "anche" ad un pubblico più adulto.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
22
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative