Globe icon
Andrea Ussia (Per un Pugno di Film)
22.04.2013
Eccessivo, assurdo e visionario, Le streghe di Salem, ultimo prodotto di Rob Zombie, ha il pregio di instillare inquietudine e angoscia nello spettatore anche dopo la visione.

Globe icon
Francesco Lomuscio (Film Up)
22.04.2013
Quel sapore che da un lato testimonia forse l’opera più matura di Zombie, dall’altro potrebbe lasciare delusi coloro che sono cresciuti nella poco artistica epoca digitale dei cd e, peggio ancora, dei file audio.

Globe icon
Redazione (Filmrama)
22.04.2013
La pellicola horror racconta di Heidi (Sheri Moon Zombie) che lavora in una stazione radio DJ di Salem, nel Massachusetts e che riceve una strana scatola di legno contenente un disco, con la scritta “dono dai signori”.

Globe icon
Redazione (Horror Bakery)
22.04.2013
il risultato è un po’ fine a sé stesso; tra citazioni e simbolismi il regista cerca di elevarsi ad autore.

Globe icon
Gabriele Ferrari (Best Movie )
22.04.2013
Il nuovo film di Rob Zombie è blasfemo, provocatorio e molto offensivo nei confronti della religione cattolica; se siete credenti, o anche solo se siete animi sensibili, evitatelo come la peste.

Globe icon
Andrea Lanza (Horror)
22.04.2013
Eccessivamente lento, ma non privo di un proprio fascino particolare, Le streghe di Salem è sicuramente un’opera pretenziosa per come si approccia a una storia di horror classico anni 80 per sovvertirne tra il genio e lo scriteriato le regole del prodotto d’intrattenimento.

Globe icon
Guido Brescia (Velvet Cinema)
22.04.2013
la visione di “Le Streghe di Salem” è un’esperienza assolutamente da consigliare. Da applausi.

Globe icon
Corinna Spirito (Eco del Cinema )
22.04.2013
Con una delle leggende più famose d’America Rob Zombie si rinnova e gira un horror che non terrorizza o disgusta ma sicuramente disturba

Globe icon
Matteo Vergani (Cinefilos)
22.04.2013
Un film che, al di là delle numerose pecche e meccanismi poco azzeccati, lascia indubbiamente un segno indelebile nella mente dello spettatore, un film da amare o odiare, ma che farà parlare molto di se.

Globe icon
Gianlorenzo Lombardi (Film 4 Life )
22.04.2013
SIAMO DAVANTI AL POSSIBILE CAPOLAVORO HORROR DI ROB ZOMBIE

Globe icon
llmate (Hd Magazine)
22.04.2013
Rob non delude nonostante questo titolo non gli porterà il successo che merita…È ancora un prodotto troppo di nicchia affinchè venga apprezzato come regista quanto meriterebbe.

Globe icon
Luciana Morelli (Movieplayer)
22.04.2013
Un passo falso dunque per Rob Zombie che, pur offrendo una visione originale e totalmente naif degli Inferi e di Satana, non riesce ad andare oltre il semplice delirio manieristico e a fare il salto di qualità con un'opera solida sia dal punto di vista della scrittura che della cifra stilistica.

Globe icon
Gabriele Capolino (Cineblog )
22.04.2013
Il talento del regista è innegabile, anche per i detrattori; la sua capacità di rinnovarsi incredibile; la sua coerenza e la sua poetica da difendere con unghie e denti.

Globe icon
Gabriele Niola (Badtaste)
22.04.2013
Alla fine, alla noia del lento perdersi nelle grinfie del demonio, Le streghe di Salem associa anche la fastidiosa pretesa di stupire ripetendo i luoghi comuni del satanismo.

Globe icon
Dottor Satana (Splatter Container)
22.04.2013
Difficile però dare un giudizio sia in positivo che in negativo, di quest’opera, a fine visione si rimane basiti, quasi drogati dal trip visivo a cui si è sottoposti e la mente macina, elabora e restituisce sotto forma di pensiero non del tutto compiuto.

Globe icon
Emanuele Sacchi (MyMovies)
22.04.2013
Streghe e satanismo tornano a Salem 300 anni dopo, al centro del delirio visivo di Rob Zombie

Globe icon
Massimiliano Jattoni Dall'Asén (Max Gazzetta )
22.04.2013
Un'opera che è la voluta celebrazione del kitsch e che, anche se potrebbe strappare qualche sbadiglio ai non fan del regista, non può comunque lasciare indifferenti.

Globe icon
Francesco Lomuscio (Everyeye)
22.04.2013
concretizza nei confronti del cinema demoniaco del passato un’operazione che, in fin dei conti, non risulta poi tanto distante, nello spirito, da quella concepita da Quentin Tarantino e Robert Rodriguez

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
18
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative