User icon
Gianluca Arnone (Cinematografo)
17.09.2012
Buona la prima di Ciprì senza Maresco: apocalisse seppiata, parlata, narrata, ma non meno terrificante

Globe icon
Massimiliano Schiavoni (Radio Cinema )
17.09.2012
Tratto dall’omonimo romanzo di Roberto Alajmo, interpretato da un bel cast, con al centro Toni Servillo ma anche ben valorizzato nella coralità d’impianto

User icon
emanuele.r (ScreenWEEK)
12.09.2012
Quello di Daniele Ciprì, è il primo film italiano in concorso alla 69^ Mostra del Cinema di Venezia: una storia tragicomica sullo sfondo di una Palermo disastrata con Toni Servillo mattatore sopra le righe.

Globe icon
Antonio Maria Abate (Cine Blog)
17.09.2012
In un ufficio postale di Palermo uno strano personaggio, Busu, raccoglie ricevute lasciategli da gente che entra ed esce con una freddezza disarmante.

Globe icon
Giuliana Molteni (Movie Sushi)
17.09.2012
Il sonno della ragione genera mostri. E anche quello della coscienza, della conoscenza. E di mostri parla il nuovo film di Daniele Ciprì, tratto dal romanzo di Roberto Alajmo.

Globe icon
Maria Grazia Bosu (Eco del Cinema )
13.09.2012
Intenso, coinvolgente, sentito, il film di Daniele Ciprì, ‘Osella d’oro’ allo stesso Ciprì per la fotografia alla 69a edizione della Mostra del Cinema di Venezia, che ha premiato anche l’interpretazione di Fabrizio Falco, è una vera e propria opera d’arte

Globe icon
Anonimo (L'Unità)
12.09.2012
La pellicola tratta dell' omonimo romanzo di Roberto Alajmo ed è interpretata da un sorprendente Tony Servillo.

Globe icon
12.09.2012
Ciprì usa, diversamente dal romanzo, il tono del grottesco più spinto, nei costumi, negli scenari, negli inserti visivi, moltissimo nell’interpretazione di Servillo.

Globe icon
Curzio Maltese (la Repubblica.it)
12.09.2012
La famiglia Ciraulo di E’ stato il figlio non è grazie al cielo «la famiglia che tutti potremmo essere », come sostiene l’autore, ma è di sicuro la famiglia che l’Italia di questi anni ha cercato di farci diventare.

Globe icon
Francesca Fiorentino (Movieplayer)
12.09.2012
Quella di Daniele Ciprì è un'opera matura e sorprendente che riesce a descrivere i perversi meccanismi di un microcosmo familiare rovinato dalle fondamenta, attraverso una lente deformante che ne amplifica a dismisura gli abominevoli difetti.

Globe icon
Francesca Fiorentino (Movieplayer)
12.09.2012
La videorecensione del film E' stato il figlio di Daniele Ciprì, con Toni Servillo, Alfredo Castro e Aurora Quattrocchi. Testi di Francesca Fiorentino e voce di Francesca Fiorentino.

Globe icon
Francesco Lomuscio (Everyeye)
12.09.2012
Partendo dall’omonimo romanzo di Roberto Alajmo, il palermitano Daniele Ciprì confeziona una divertente e, allo stesso tempo, amara favola metropolitana

Globe icon
Marco Triolo (Film It)
12.09.2012
Regia visionaria, un Servillo in gran forma. Ma Daniele Ciprì stenta a mettere a fuoco il tono

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
13
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative