Globe icon
Rosie Fletcher (www.totalfilm.com)
25.03.2013
A readymade cult movie, Spring Breakers may not stand up to scrutiny, but it’s one hell of a trip.

Globe icon
Sonia Serafini (Voto 10)
17.03.2013
La struttura delle immagini è quella di un video clip musicale, sembra infatti di essere sintonizzati sul canale di MTV, con colori fluo e musica a tutto volume per gran parte del film

Globe icon
Redazione (Primissima )
08.03.2013
Quattro provocanti studentesse di un college decidono di finanziare la loro fuga per le vacanze primaverili, lo “spring break”, svaligiando un fast food.

Globe icon
Giorgio Viaro (Best Movie )
08.03.2013
“Spring break”, ovvero “vacanze di primavera”, tradizione americana: una boccata d’ossigeno dai corsi di studio per quattro teenager su di giri

Globe icon
Redazione (Corriere.it )
08.03.2013
L'età dell'innocenza di un gruppo di giovani ribelli

Globe icon
Marco Triolo (Film It)
08.03.2013
Ridondante, didascalico, auto compiaciuto, confusionario.

Globe icon
Vassili Casula (Eco del Cinema )
08.03.2013
Harmony Korine porta in vacanza il white trash americano

Globe icon
Luca Liguori (Movieplayer)
08.03.2013
La videorecensione del film Spring Breakers - Una vacanza da sballo di Harmony Korine, con Vanessa Hudgens, Ashley Benson e Selena Gomez. Testi di Luca Liguori e voce di Francesca Fiorentino.

Globe icon
Luca Liguori (Movieplayer)
08.03.2013
In realtà è ben più che quattro belle ragazze che cercano di sconvolgere il pubblico: è l'espressione di una società e di una generazione che vive di immagini, suoni, superfici intorno ad un vuoto angosciante.

Globe icon
Mauro Corso (FilmUp)
05.03.2013
Korine prende il B movie e cerca di trasformarlo, con risultati molto modesti, in un film d'autore. Il problema è che non si vede nulla che non si sia già visto milioni di volte in un qualunque video rap, e Spring Breakers perde di consistenza dopo pochi minuti.

Globe icon
Giuseppe Gangi (OndaCinema)
05.03.2013
L'epopea di una gioventù che vuole vivere senza limiti è la fiera dell'eccesso e del kitsch, perché è il solo linguaggio espressivo capace di rendere un'idea tanto borderline e difficile da catturare. Onore a Korine per aver scelto una strada così impervia.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
11
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative