Globe icon
Marta Leggio (www.cinemamente.com)
07.08.2015
La comicità ricreata dai singoli personaggi come l’ingenuità di Rusty, il passato libertino di Debbie, la timidezza del figlio più grande e la rabbia incontrollata di quello più piccolo non sono sostenute da una narrazione omogenea. O si ride quasi per l’eccessiva demenzialità della scena o si assiste a delle melense romanzine sull’amore, sull’insoddisfazione di un quarantenne che non sta mai con la famiglia. Il film risulta nel complesso scorrevole e piacevole ma si percepisce pure che la comicità è stata quasi dopata perchè non si è in grado di far ridere con una sceneggiatura portante.

Globe icon
Fabio Giusti (filmup.leonardo.it)
07.08.2015
Il film parte a razzo e, dal divertentissimo incipit in aereo fino ai titoli di coda, non ha mai un cedimento o anche un solo momento di stanca, inanellando un fuoco di fila di battute e gag spesso al limite dello scatologico (ma mai di cattivo gusto) fino alla sua sequenza più esilarante che vanta un divertente e divertito Chris Hemsworth nel ruolo del superdotato cognato del protagonista.

Globe icon
Simone Buccheri (seesound.it)
06.08.2015
Ironico e divertente, Come ti rovino le vacanze risulta un buon sequel, una pellicola che gli amanti del genere non possono perdere.

Globe icon
Andrea Ussia (www.persinsala.it)
06.08.2015
Come ti rovino le vacanze si trascina stancamente verso la conclusione, tra situazioni paradossali e numerosi doppi sensi, che faticano a provocare nello spettatore una sana risata. La pellicola si snoda attraverso gli Stati Uniti dei motel fatiscenti e delle lunghissime highway immerse nel deserto, mentre nell’automobile della famiglia Griswold i rapporti si fanno sempre più tesi e al limite della risata. Ed Helms raccoglie il testimone da Chavy Chase, esibisce l’identica impronta recitativa, ma non riesce ad accattivare e divertire.

Globe icon
Letizia Rogolino (www.newscinema.it)
06.08.2015
Gli autori di Come Ammazzare il Capo…e vivere felici rispolverano una sceneggiatura sempre attuale e contemporanea, introducendo nuovi spunti comici e nuove scene che scatenano un ritmo frenetico di divertimento e caos allo stato puro. I personaggi sono credibili e simpatici con i loro pregi e difetti, e soprattutto con irresistibili debolezze.

Globe icon
Francesco Lomuscio (cinema.everyeye.it)
06.08.2015
Smartphone e social network fanno il loro ingresso nella saga all'interno di una movimentata commedia on the road che, dall'incipit a bordo di un aereo fino agli esilaranti titoli di coda, non manca di regalare abbondanza di risate allo spettatore. Unico, evidente intento di un esilissimo script.

Globe icon
Federico Boni (www.cineblog.it)
06.08.2015
Demenziale quanto basta, ricco di surreali sketch alla Saturday Night Live (c'è un flirt 'autostradale' di Helms con una bionda mozzafiato che vale da solo il prezzo del biglietto), condito dagli immancabili riferimenti cinematografici (da Fast and Furious a Duel), dai gratuitamente e volgari doppisensi sessuali e da un paio di camei da urlo, Come ti rovino le vacanze potrebbe serenamente replicare il successo dell'originale, ridando così fiato ad uno storico franchise Warner.

Globe icon
Paola Casella (www.mymovies.it)
06.08.2015
Il cameo di Chevy Chase e Beverly D'Angelo invoca lo stesso effetto nostalgia che Come ti rovino le vacanze suscita rispetto a National Lampoon's Vacation: preferivamo ricordarli giovani e attraenti e ce li ritroviamo lui sovrappeso, lei pesantemente ricostruita dal chirurgo plastico.

Globe icon
Domenico Misciagna (www.comingsoon.it)
06.08.2015
Come ti rovino le vacanze, scritto e diretto da John Francis Daley & Jonathan M. Goldstein (Come ammazzare il capo), segue con timore reverenziale il solco tracciato dal prototipo, citandone qui e lì con leggere modifiche elementi entrati nell'immaginario collettivo.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
9
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative