Globe icon
Paola Rulli (Eco del Cinema)
22.11.2012
Un film che arriva senza complimenti e che resta dentro, Vinterberg riesce a parlare di come la vita un uomo possa venir distrutta da poche, semplici, parole non cadendo mai in nessun patetismo.

Globe icon
Giorgia Tropiano (Movietele)
22.11.2012
Un film teso, asciutto, che arriva come un pugno nello stomaco; lo spettatore empatizza con il protagonista da subito e vive con lui tutto il dramma e la rabbia per quello che accade. L'attore protagonista è bravissimo, il finale è agghiacciante ed efficace.

Globe icon
Valerio Sammarco (Cinematografo)
22.11.2012
Caccia al "mostro" che sa di capolavoro. Eccezionale Mads Mikkelsen, premiato a Cannes, per un superlativo Vinterberg. Scritto e diretto con precisione chirurgica.

Globe icon
Silvia Urban (BestMovie)
22.11.2012
l sospetto ha un unico difetto: la prevedibilità della trama. Nonostante questo, però, ha il grande merito di mantenere alta la tensione emotiva per tutta la durata del film (molto del merito va all’eccellente prova di Mads Mikkelsen).

Globe icon
Ferruccio Gattuso (Yahoo! Cinema)
21.11.2012
La parabola di Lucas è inquietante e, a dispetto di un quasi-finale consolatorio, lascia un ultima divorante domanda su come potrà essere il futuro del protagonista.

Globe icon
Marta Pirola (Cinefilos)
21.11.2012
Vinterberg, magistralmente, porta al cinema la forza con cui una menzogna può insinuarsi nella mente e trasformare persone perbene in mostri disumani che ignorano la giustizia e accusano ciecamente. Una lezione di vita e di cinema. Straziante e superbo.

Globe icon
Giuseppe Pastore (Doppio Schermo)
20.11.2012
Nasce e cresce bene come incubo contemporaneo, poi si perde un po' nel pasticciato finale. Rendiamo comunque omaggio all'ottima performance di Mads Mikkelsen, attore emergente del cinema europeo, premiato all'ultimo Festival di Cannes.

Globe icon
Andrea D'Addio (FilmUp)
20.11.2012
Per questa pellicola Mads Mikkelsen ha vinto il premio per la migliore interpretazione a Cannes 2012. Un riconoscimento meritatissimo.

Globe icon
Marzia Gandolfi (MyMovies)
20.11.2012
Tema chiave della filmografia hitchcockiana, l'innocenza è al centro dell'ultimo film di Thomas Vinterberg, attore, regista e autore del primo film dogmatico.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
9
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative