Globe icon
Marco Lucio Papaleo (cinema.everyeye.it)
24.07.2015
La mano di Rob Cohen si vede ben poco durante i 90 minuti scarsi di durata de Il ragazzo della porta accanto, thriller dedicato al triste dramma dello stalking narrato con piglio forse troppo passionale all'inizio e troppo da pellicola dell'orrore nella parte finale.

Globe icon
Pierre Hombrebueno (farefilm.it)
24.07.2015
La messa in scena rimane troppo spesso ancorata nella staticità più ammosciante: a mancare è un ritmo che possa iniettare quel minimo di adrenalina sindacale per tenere svegli in poltrona, un'immagine o un movimento di macchina che possa sussurrare un'idea di cinema, di inquietudine, di orrore, di paura.

Globe icon
Chiara Guida (www.cinefilos.it)
22.07.2015
Il ragazzo della porta accanto è un film che da innocuo progetto destinato a un pubblico non troppo targettizzato, si rivela essere un pasticcio che non fa altro che mettere in evidenza quanto la bella JLo sia un simbolo della sessualità contemporanea, cosa che si evince comuqnue ad ogni sua uscita pubblica.

Globe icon
Gabriele Niola (www.badtaste.it)
22.07.2015
Quello che è stato affidato a Rob Cohen (ma è scritto da Barbara Curry) è un thriller molto blando, in cui il grosso è costituito dal gioco di corpi o almeno questa sembrerebbe la speranza del regista. Fin dal primo momento in cui entra in scena il ragazzo del titolo (inquadrato dalla muscolatura prima e solo molto dopo in volto) è chiaro come questa dovrebbe essere una storia di corpi che si desiderano, una trama di bramosia e non di cervello. Purtroppo il film è così solo nella prima parte e dà il tempo a Cohen di azzeccare anche una buona scena di sesso, poco usuale e decisamente funzionale, prima di rovinare se stesso correndo dietro alle ossessioni e alle gelosie puritane.

Globe icon
Francesca Perozziello (gamesurf.tiscali.it)
22.07.2015
La sceneggiatura fa acqua da tutte le parti, con buchi nella trama che non sfuggiranno nemmeno allo spettatore più disattento. Spiegazioni accennate, personaggi il cui ruolo non è ben definito, ma soprattutto la drammatica prevedibilità delle azioni dei protagonisti. Claire riesce a infrangere una ad una le regole del buon protagonista di thriller.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
5
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative