Globe icon
Marcello Lembo (www.mondofilm.it)
14.04.2016
A tutto questo Vromen non riesce a mettere una toppa, vittima com’è di una regia impersonale ai limiti dello scolastico e troppo concentrata sul protagonista. La produzione non è da meno e consapevole forse di uno script tutt’altro che inattaccabile non trova altra soluzione che affidare a volti noti anche dei personaggi che definire di contorno sarebbe un atto di generosità. In definitiva la sensazione prevalente è quella del rammarico, perché Criminal dà l’impressione di sciupare delle belle premesse e perché Costner trova dopo anni un ruolo interessante ma lo trova decisamente nel film sbagliato. L’operazione di rilancio – speriamo – è solo rimandata.

Globe icon
Antonio Maria Abate (www.cineblog.it)
14.04.2016
Tre binari, perciò, che sulla carta danno adito ad un potenziale notevole. Ma allora dov’è che si perde Criminal? Beh, a dispetto dei promettenti presupposti, la parabola di Jerico si risolve per lo più in un action freddo, che non riesce a realizzare tali premesse, specie sul fronte sci-fi.

Globe icon
Giorgia Lo Iacono (www.wilditaly.net)
14.04.2016
Tra figure e svolte narrative poco ispirate, e scene a volte così paradossali da sfiorare il comico (voluto o meno non importa, il risultato è un calare di tensione), capiamo ben presto dove Criminal vuol andare a parare. Nonostante per una volta tanto ci troviamo di fronte non al tema dell’amnesia (basandosi sul quale sono stati forgiati tanti capolavori cinematografici), quanto a quello dell’innesto di memoria con tutto quello che di bello poteva essere analizzato e collegato all’attualità, tutto resta piuttosto in superficie, trasmettendo un senso di insoddisfazione allo spettatore. Lo stesso aspetto action di Criminal non riesce a decollare oltre il già visto e già sentito, sorretto da una trama esile in cui l’ottimo cast va un po’ a sprecarsi, a partire dal redivivo Michael Pitt. Un’occasione persa.

Globe icon
Mario Petillo (cinema.everyeye.it)
14.04.2016
Criminal non riesce a soddisfare a pieno, non riesce a colpire nel suo intento, perché persino l'operazione al cervello che permette il trasferimento di memoria, un'operazione fantascientificamente accattivante, viene quasi banalizzata sul finire del film. Un'idea funzionale, che fallisce e che chiudendosi prova anche a scimmiottare Chuck, che con la memoria e la deturpazione della stessa aveva creato una formula difficilmente imitabile.

Globe icon
Daria Pomponio (quinlan.it)
14.04.2016
Omaggio all’action movie del passato senza senso né direzione, Criminal di Ariel Vromen regala qualche momento divertente, ma a tratti viene il dubbio che la sua ironia sia involontaria.

Globe icon
Teresa Monaco (www.cinematographe.it)
14.04.2016
Criminal, avvalendosi di un cast stellare e impeccabile, è una pellicola che sa rischiare di essere differente rispetto agli altri thriller o sci-fi che hanno affrontato tematiche analoghe; forse peccando di superficialità – addentarci di più in determinati meccanismi non ci sarebbe dispiaciuto – ma donando un piacevole mix di azione, scienza e inaspettata comicità.

Globe icon
Claudio Trionfera (www.panorama.it)
14.04.2016
Ne scaturisce un action vagamente trash, piuttosto incasinato, fracassone, sgangherato ma abbastanza efficace e a tratti divertente. Perché tutto, nella storia, è – si auspica volutamente – esagerato:  anche se al verosimile, considerati i sempre più misteriosi e inafferrabili confini della rete e della scienza, non c’è limite.  Le cadenze del racconto restano accettabili pure se l’inevitabile tira-e-molla mentale del galeotto/agente segreto trasforma in qualche stasi narrativa l’indecisione che vi si raccorda. Non un demerito, però, a livello di recitazione per Costner, infilato in un personaggio poco consueto, non facile da disegnare nella sua bivalenza e tuttavia ben determinato e caratterizzato, all’interno di un cast di qualità.

Globe icon
Davide Belardo (darumaview.it)
14.04.2016
Caratterizzato da un ottimo ritmo, con l'occhio ben rivolto alle pellicole di matrice anni'80, Criminal è un action thriller mnemonico senza troppe pretese, dove tutto funziona con l'unico scopo di intrattenere il suo pubblico.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
8
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative