Eye icon
1 Hai bambini è piaciuto, a me no. Azione, umorismo, ...
1 Hai bambini è piaciuto, a me no. Azione, umorismo, anche discreti effetti speciali, ma troppo kids.

Globe icon
Mirko Lomuscio (www.youmovies.it)
06.07.2016
Il cambio di regia è stato molto utile alla causa, e Green, con parecchia intelligenza, unisce gli innumerevoli argomenti trattati nell’esile script di questo film (i mutanti Bebop e Rocksteady, il piano di conquista di Krang, l’arrivo di Casey Jones, la presenza da diva della Fox), steso dal duo Josh Appelbaum e André Nemec (i medesimi del primo capitolo), e riesce a raccontarli col giusto spessore, senza che l’uno sovrasti l’altro. E nel mezzo c’è anche spazio per una morale sull’importanza di accettarsi così come si è, ed il che, in mezzo al mega spettacolone tutto effetti speciali di Tartarughe ninja – Fuori dall’ombra, fa la differenza, e non di poco. Nulla da dire, un seguito di gran lunga migliore del suo mediocre predecessore, tanto da poter urlare tranquillamente a fine visione “Cowabunga!”.

Globe icon
Fabio Tosti (www.mauxa.com)
06.07.2016
Pur provando ad intraprendere il sentiero tracciato dall’abile Christopher Nolan, il regista di Tartarughe Ninja – Fuori dall’ombra non fa sue le scelte registiche, finendo per riproporre in modo goffo e senza personalità propria un insieme di scene già viste. Guardando al banale cartoon live-action verso cui vira gran parte della produzione cinematografica che guarda al fumetto, questo sequel non aggiunge nulla a livello visivo, contando solo su nuovi eroi ed anti-eroi da mostrare, ridefinendo i due fronti di bene e male attraverso nuovi personaggi, anch’essi privi di spessore.

Globe icon
Valeria Brunori (www.ecodelcinema.com)
05.07.2016
Tartarughe Ninja - Fuori dall'ombra è comunque un buon film d'azione, con una linea comica non troppo ricercata ma abbastanza funzionale: un intrattenimento piacevole e spensierato.

Globe icon
Valerio Brandi (www.cinefarm.it)
05.07.2016
C’è meno adrenalina, mancano le “lacrime di preoccupazione”, meno emozioni in poche parole, come se questo film fosse solo di preparazione per un ben più avvincente terzo capitolo, che speriamo venga realizzato, perché la storia è tutt’altro che chiusa e c’è ancora bisogno di sentire “Cowabunga”!

Globe icon
Eugenio Fiumi (www.vgnetwork.it)
05.07.2016
Michael Bay&co. sono riusciti nella titanica impresa di sbagliare un film (anzi, due) davvero difficile da sbagliare. Dopo G.I. Joe e Transformers siamo a tre serie cinematografiche rovina-giocattoli. E adesso? Sotto a chi tocca. 

Globe icon
Marcello Paolillo (www.gamesvillage.it)
05.07.2016
Tartarughe Ninja – Fuori dall’Ombra è, esattamente come il primo capitolo, una divertente e frizzante avventura infarcita da un buon ritmo, ottime sequenze action e tutta la simpatia che chi ha amato le Tartarughe Ninja venti (e oltre) anni fa non potrà non apprezzare anche ora, in occasione di questo secondo episodio.

Globe icon
Emanuele Bianchi (leganerd.com)
05.07.2016
Tartarughe Ninja – Fuori dall’ombra è un film migliore del suo predecessore, ma che convince a metà. Consigliato a coloro a cui è piaciuto il primo capitolo.

Globe icon
Luca Marinelli Brambilla (www.staynerd.com)
05.07.2016
Tartarughe Ninja: Fuori dall’ombra è semplicemente ottimo intrattenimento. C’è tanto casino, schiaffi che volano, cose che esplodono, coreografie ben realizzate ed una regia che schiaccia sull’acceleratore ogni volta che può. A livello narrativo niente di nuovo sotto al sole, e si segue il trend di del primo Avengers, ma se stavate cercando una trama raffinata siete voi ad aver volto lo sguardo verso il film sbagliato. Quello che qui si vuole fare è divertire, far passare due ore, e in questo riesce alla grande. Certo, non raggiunge i fasti dei vecchi film, o di straordinarie novità. D’altro canto però non si può sempre e solo ragionare per paragoni. Questo secondo episodio è inoltre un gran passo in avanti rispetto al precedente, ed è anche la strada giusta per realizzare un terzo film veramente incredibile.

Globe icon
Andrea Facchin (www.bestmovie.it)
05.07.2016
Fuori dall’ombra è dunque un sequel che non pretende di essere nulla di diverso da ciò che è: un’evasione estiva semplice, divertente e con un buon ritmo, adatta a un pubblico teen ma apprezzabile anche da chi delle Tartarughe (mi raccomando, non testuggini!) è fan da sempre.

Globe icon
Emanuele Manco (www.fantasymagazine.it)
05.07.2016
A suo modo è quindi un film divertente, ma se vi piace farvi sorprendere anche da una narrazione d'intrattenimento e preferireste non prevedere ogni singolo passaggio, con Fuori dall'ombra rimarrete delusi.

Globe icon
Eva Carducci (www.mondofox.it)
05.07.2016
Notevoli i riferimenti alla serie animata degli anni ’80 (che ha cresciuto intere generazioni di trentenni e quarantenni, e non solo!). È sempre un piacere vedere richiami agli episodi tv, soprattutto grazie nelle scene in cui Be-bop e Rocksteady sono protagonisti. Un film piacevole non solo per i grandi, anche per i più piccoli, grazie inoltre a un forte uso del 3D che solo raramente diventa eccessivo.

Globe icon
Marco Lucio Papaleo (cinema.everyeye.it)
05.07.2016
Tartarughe Ninja: Fuori dall'ombra é un ottimo film di intrattenimento senza particolari velleità artistiche o narrative, che non si vergogna certo della sua natura di prodotto destinato a riempire due con azione, epica e un pizzico di buoni sentimenti. Punta tutto sulla tecnica e il divertimento, in pieno stile Michael Bay, ma risultando più equilibrato di molti film del regista americano, il cui tocco produttivo comunque si fa notare. Difficilmente il pubblico di riferimento potrebbe chiedere di più.

Globe icon
Stefano Dell'Unto (www.mangaforever.net)
05.07.2016
Il film ha un ritmo scatenato ma è carente di idee sul piano delle gag action. Le sequenze di combattimento sono banali, brevi e prive d’inventiva. La battaglia finale è del tutto insufficiente. Le trovate comiche sono molto puerili ma, del resto, è un prodotto destinato soprattutto ai bambini.

Globe icon
Mattia Pasquini (www.film.it)
05.07.2016
Alieni e teletrasporto ci rimandano ad altri film del genere, ma come in alcuni di quei casi quella che manca è proprio l'anima. Scene mediamente meglio realizzate (quella aerea, per esempio, ma anche alcune cittadine) compensano le delusioni confusamente adrenaliniche del film del 2014. Pur con un sovrabbondare di digitale che, pur curato fin dove possibile, a tratti mostra inevitabili difetti (soprattutto in acqua). Ma son dettagli, in fondo. Come un dettaglio rimane la partecipazione della polizia di NY all'azione, purtroppo, ridotta a mero tappabuchi da serie animata.

Globe icon
Gabriele Niola (www.badtaste.it)
05.07.2016
Nonostante infatti la presenza di ambienti reali e qualche personaggio in carne ed ossa, questo è un franchise sostanzialmente animato. Le sequenze in cui non c’è niente di reale e tutto, dagli ambienti fino ai personaggi, è digitale e dunque animato sono molte, nonostante la ricerca del fotorealismo questo è un cartone animato con qualche attore in carne ed ossa. Un cartone animato sotto mentite spoglie che però mantiene la velocità e il ritmo che da sempre appartiene alla sua categoria.

Globe icon
Antonio Maria Abate (www.cineblog.it)
05.07.2016
Fedele al prequel in tutto e per tutto, Tartarughe Ninja: Fuori dall'ombra si risolve nuovamente in un prodotto sgangherato, la cui concezione d'intrattenimento tutta velocità e poca sostanza va per lo più respinta.

Globe icon
Laura Siracusano (www.cinematographe.it)
05.07.2016
È una storia poco originale quella delle Tartarughe Ninja Fuori dall’ombra, ma è in grado di intrattenere i più piccoli e trasmettere i valori del lavoro di squadra e della famiglia.

Globe icon
Emma Thrower (www.empireonline.com)
05.07.2016
Notevolmente migliore rispetto al suo predecessore, il quartetto centrale dà il massimo, ma purtroppo il team dietro il franchise non sembra particolarmente interessato a questi eroi che combattano il crimine a mangiano pizza.

Globe icon
05.07.2016
Il film è al suo meglio quando rallenta un po' e dà alle intriganti personalità delle Tartarughe la possibilità di risplendere grazie ai divertenti scambio di battute.

Globe icon
Daniel Schindel (thefilmstage.com)
05.07.2016
È sorprendentemente piacevole anche per chi non ha alcun interesse per le tartarughe.

Globe icon
Devan Coggan (www.ew.com)
05.07.2016
Per quanto Fuori dall'Ombra non risulti più intelligente del primo capitolo (o intelligente in generale), è sicuramente molto più spassoso.

Globe icon
Bill Zwecker (chicago.suntimes.com)
05.07.2016
Questo sequel è un miglioramento rispetto all'avventura del 2014 che diede il via al reboot del franchise. Gli effetti sono migliori, il ritmo è più serrato e nel complesso il risultato è molto più interessante.

Globe icon
Michael O'Sullivan (www.washingtonpost.com)
05.07.2016
Fuori dall'Ombra non vincerà nessun premio nel bene o nel male. Non è né imbarazzante né un trionfo, ma costituisce indubbiamente un miglioramento rispetto al film precedente.

Globe icon
David Ehrlich (www.indiewire.com)
05.07.2016
È un film sulla gioia sfrenata, sul transporre una patina cartoonesca sul cupo mondo umano. È un film su una tartaruga umanoide che si chiama come un artista del Rinascimento italiano che prende a pugni un gigantesco cervello. Ed è il primo film delle Tartarghe Ninja che non cerca di essere nient'altro.

Globe icon
Drew McWeeny (www.hitfix.com)
05.07.2016
Questo è un film per i fan delle Tartarughe Ninja, un lavoro amorevole e vivace.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
26
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative