User icon
Andrea Suatoni (blog.screenweek.it)
04.12.2018
In pieno periodo di rivincita dei nerd, Spider-Man: Un Nuovo Universo non solo si conferma uno dei film basati su personaggi Marvel più citazionistico di sempre, ma riesce anche ad instaurare un dialogo privilegiato con il cultore dei comics Marvel. Il film possiede una chiave di lettura quasi nascosta, che i fan Marvel di vecchia data adoreranno: situazioni, accenni maliziosi, elementi dello sfondo, numeri particolari che fanno capolino in determinati punti del racconto impreziosiscono un prodotto che è già di per sé un gioiello raffinato. Il nuovo film Sony non ha il minimo difetto: se gli annunciati sequel e spin-off legati alla saga riusciranno ad assestarsi ad un livello anche solamente vicino ad esso, il multiverso animato degli Spider-Man rischia di diventare il franchise di derivazione Marvel migliore con il quale abbiamo finora avuto a che fare.

Globe icon
Aida Picone (gamesurf.tiscali.it)
05.12.2018
Ironia e mitologia, ancora una volta, fanno comprendere quanto un film di animazione possa essere rivolto ai grandi più che ai piccini. Lo script risulta accattivante e le battute non sono banali o scontate. Citazioni e riferimenti sono mirati a far sorridere il fan cinematografico più accanito. Il tributo alla scomparsa del padre di questo mondo è in grado di commuovere nonostante sia “solo un’animazione”. La costruzione dei personaggi è così ironicamente curata da permettere a chiunque in sala di conoscere la storia degli “alternative universe”; mostrando che, nonostante alcune variabili cambino, il risultato possa essere sempre il medesimo. Kingpin è il classico cattivo Marvel incentrato sul suo utopistico obiettivo, a scapito di tutti e tutto. Eppure, anche in questo caso, vi è un background meno superficiale del solito dietro le sue azioni. Non siamo davanti alla ricerca del potere assoluto, ma al tentativo di mettere a tacere la malinconia del perduto. Quasi banalmente, infatti, è l’amore il fine ultimo che buoni e cattivi puntano a raggiungere in questo film, cercando un modo di preservare quello che si ha di più caro.

Globe icon
Tiziano Sbrozzi (www.gamelegends.it)
05.12.2018
Spider-Man: Un Nuovo Universo è un film d'animazione di stampo ibrido, il che rende estremamente realistica la resa a schermo. Storia ed azione sono ben strutturate, un plauso pazzesco per l'idea e la messa in pratica da parte di Sony e Marvel; non c'è un solo Spider-Man e quindi, benvenuti nello Spiderverso!!!

Globe icon
Federico Boni (www.cineblog.it)
05.12.2018
Un anno di lavoro solo per creare i primi dieci secondi, con 142 animatori chiamati dalla Sony Animation per completare l'opera. Un dipinto animato, un fumetto che prende meravigliosamente vita sul grande schermo. Spider-Man: Into the Spider-Verse è un trionfo citazionista che qualsiasi lettore di comics amerà follemente, perché in due decenni di cinefumetti un'opera simile non si era ancora mai vista.

Globe icon
Andrea Fornasiero (www.mymovies.it)
05.12.2018
Non si crede quasi ai propri occhi di fronte a un film così radicalmente diverso da quello che abbiamo finora visto in animazione, sia dagli studi americani che nel 3D tendono a somigliarsi fin troppo, sia da quelli giapponesi, che hanno già tentato la strada una strada simile ma con risultati molto più freddi. Il colpo di genio di Spider-Man: un nuovo universo è stato di caricare il tutto degli elementi grafici più tipici del fumetto, a partire dai pallini della colorazione a retini e dalle onomatopee. Soprattutto i retini si sposano benissimo alla storia di Miles Morales che qui è uno street artist, diversamente dalla versione originale di Brian Michael Bendis e dalla romana Sara Pichelli (di cui a un certo punto è inclusa nel film una finta cover realizzata appositamente per la pellicola). Questo tipo di colorazione "low-fi" si amalgama allo spruzzo dello spray e ad altre tecniche di street art, inoltre cancella ogni tentazione fotorealistica e permette di godere appieno di un'animazione scatenata.

Globe icon
William Maga (www.ilcineocchio.it)
05.12.2018
Spider-Man: Un Nuovo Universo è una corsa ipercinetica, coloratissima, esuberante ed emotiva che riesce a trasmettere tutto il suo amore per il tessiragnatele più amato della storia. Con una tonnellata di battute autoreferenziali non compiaciute e strizzate d’occhio all’intera storia editoriale del fumetto creato da Stan Lee (che compare naturalmente in un commovente cameo, sottolineando il vero significato della parola ‘supereroe’) e da Steve Ditko, il film porta con sé l’autoconsapevolezza del business che il marchio si porta inevitabilmente dietro, del suo posto nel tempo e di ciò che il personaggio significa per così tante persone, risultando una gioia per chi occhi e per il cuore e fungendo da vera celebrazione dell’universo intero di Spider-Man.

Globe icon
Gabriella Giliberti (multiplayer.it)
05.12.2018
Spider-Man: Un Nuovo Universo porta con sé la speranza della novità, della sperimentazione e della ricerca di qualcosa sempre diverso, emozionante e stuzzicante, anche partendo da basi conosciute. La pellicola si conclude con la certezza che nessuno Spider-Man è davvero solo. La certezza che noi non siamo mai soli, neanche nei momenti di buio più intenso, e chissà... forse il futuro potrebbe riservarci - alcune già confermate - nuove incredibili avventure all'interno di questo interessante e infinito Spider-Verse!

Globe icon
05.12.2018
I puristi dei fumetti sono accontentati. Qui non ci troviamo di fronte ad un classico progetto di trasposizione Hollywoodiana a cui la Marvel ci ha abituato nel passato, con la trasformazione in Live Action dei propri eroi. Spider-Man: Into the Spider-Verse (questo il titolo ufficiale) è la celebrazione dell’eroe e del suo creatore Stan Lee, che come uso appare in un cameo, commuovendo e attirando l’applauso della sala.Bella la storia, ben descritti i caratteri dei protagonisti e degli antagonisti (o Villain se preferite). Spider-Man: Un nuovo Universo riesce a catturare fin da subito l’interesse dello spettatore con scene d’azione ed un ironia propria dei BlockBuster Marvel, e nello specifico del suo irriverente ragno. Tanti anche i momenti di commozione che accompagnano e rendono avvincente la narrazione. Bella la colonna sonora, divertente la canzoncina Spidey Bells.

Globe icon
Luca Ceccotti (cinema.everyeye.it)
04.12.2018
Spider-Man: Un Nuovo Universo In Spider-Man: Un nuovo universo si insiste molto su un concetto: per trovare la propria strada nel mondo, spesso è necessario un atto di fede. Nei confronti di se stessi, fidandosi degli altri e credendo soprattutto nelle proprie capacità. Costruendo allora il mondo animato a partire dall'ottima sceneggiatura di Phil Lord e Rodney Rhotman, Bob Persichetti e il suo team di animatori hanno fatto proprio questo: un atto di fede, credendo fermamente nel processo di innovazione del settore e puntando a settare uno standard molto elevato. Una forma linguistico-espressiva, quella di Spider-Man: Un nuovo universo, davvero raffinata e dinamica, che coadiuva al suo interno una storia che parla di crescita e rapporti, a prescindere dal gender, dalle dimensioni o dall'età. È una racconto che parla di tutti e lo fa con divertimento ed energia, attraverso una resa visiva stupefacente e dialoghi, battute o intuizioni spesso davvero geniali. Un film dall'estetica ruggente ed elaborata capace di vestire di meraviglia una trama apparentemente semplice, con diverse sorprese da svelare e soprattutto sei Ragni vincenti. Vi aspettavate di meno? Spiacenti di deludervi: è arrivato il film eccellente in cui tutti noi speravamo.

Globe icon
Raffaele Giasi (www.tomshw.it)
04.12.2018
Raccontarvi, o meglio spiegarvi, la bellezza di Spider-Man: Un Nuovo Universo ci è quindi, come capirete, impossibile. E badate, che non è una di quelle frasi che si infilano di tanto in tanto nelle recensioni in rete per darsi un tono, perché una volta tanto qualunque cosa sentirete di positivo su questo film è vera, assolutamente vera. Spider-Man: Un Nuovo Universo è, infatti, semplicemente bellissimo. Un film magnifico in praticamente ogni sua componente tanto che, volendo essere onesti fino in fondo, parliamo forse del miglior prodotto supereroistico degli ultimi anni. A dispetto di film, serie TV, film animati, questo lungometraggio animato su Spider-Man, o meglio, su alcune versioni dell’eroe, è quanto di più bello, curato ed intelligente possiate trovare in giro.

Globe icon
Davide Salvadori (www.staynerd.com)
04.12.2018
Spider-Man: Un Nuovo Universo è, senza mezzi termini, la migliore opera sul personaggio Marvel, con buona pace degli ultimi film deglio Studios e i tentativi precedenti della stessa Sony. Ma è molto più di questo, si tratta di un film d’animazione che se la gioca con le più riuscite pellicole Pixar, stilisticamente estroso e magnetico, con una trama semplice ma originale. Un film incredibilmente divertente, che non si prende sul serio ma trova spazio nel mezzo di questo trip audiovisivo, per mostrarci come l’eroismo si manifesti attraverso volti diversi animati dagli stessi ideali. Fan sfegatati o meno del Ragno, è questo il film di Natale che non potete assolutamente perdervi.

Globe icon
Gian Luca Pisacane (www.cinematografo.it)
04.12.2018
Sul grande schermo si piange l’eroe, noi il genio che c’era dietro di lui. Effetto nostalgia. Chi ha raccolto il testimone non si ferma, e la Marvel realizza forse il miglior Spider-Man di sempre. Con lo sguardo di chi ormai è diventato adulto, e sa che la meraviglia passa soprattutto dal cuore. Titoli di coda da antologia, oltre ogni aspettativa.

Globe icon
Stefano Scutti (nerdando.com)
04.12.2018
Spider-Man: Un Nuovo Universo è stupefacente, a mio avviso uno dei migliori film d’animazione tra quelli usciti negli ultimi anni e forse uno dei più bei film di supereroi in assoluto.

Globe icon
Mattia Ferrari (leganerd.com)
04.12.2018
Ciò che è realmente interessante è il fatto che anche l’universo in cui è ambientato il film è alternativo rispetto a quello fumettistico classico, con alcuni cambiamenti che funzionano alla perfezione, soprattutto per quanto riguarda i villain, che sono tutti rappresentati in maniera peculiare. In questo modo lo spazio di manovra per poter raccontare qualcosa di nuovo e mai visto sul grande schermo relativo all’Uomo-Ragno è stato molto e questa pellicola è probabilmente il miglior adattamento del personaggio finora.

Globe icon
Rostislav Kovalskiy (www.havocpoint.it)
04.12.2018
Questo film non è solo fresco e frizzante oltre ogni limite, ma è anche emozionante e divertente come pochi altri film di questo genere riescono a essere, ma è anche parecchio delicato su alcuni argomenti. Immaginatevi di stare in una stanza piena di fumatori che incessantemente accendono l’ennesima sigaretta fumandola in pochissimi istanti. L’aria pesante e calda non vi fa più respirare e crea quella tosse fastidiosa che raschia la gola. Immaginate ora di aprire la porta di questa stanza e di ritrovarvi immersi nel verde delle Dolomiti. L’aria fresca che pulisce i polmoni saturi, il vento fresco che vi accarezza la pelle e quell’odore della natura che rilassa ogni nervo del vostro corpo teso. Ecco, questa è la sensazione che si ha guardando questo film e non mi vergogno nel dire di essermi emozionato dal primo all’ultimo fotogramma del film. Su HavocPoint non diamo i voti ai film, ma se dovessi farlo, sarebbe un 10 su 10.

Globe icon
Lorenzo Pietroletti (www.lascimmiapensa.com)
04.12.2018
Trovare il motivo per cui questo è il cinecomic perfetto è pressoché semplice e sotto gli occhi di tutti. Attraverso un discorso legato al linguaggio ed alla crossmedialità (l’ultima scena post credits sarà chiarificatrice), Spiderman: un nuovo unverso permette un perfetto accordo tra tutti i differenti linguaggi che caratterizzano cinema, fumetto, televisione e manga. Un’unione che crea per l’appunto un nuovo universo, dissacrante e parodistico, e perfetto a livello prettamente filmico. Un film che di per sé potrebbe racchiudere la definizione di cinecomic ed eventualmente riscriverla.

Globe icon
Mattia Pescitelli (gogomagazine.it)
04.12.2018
A volte, quando si guarda un film, si percepisce di star assistendo a qualcosa di unico. Qualcosa che ridefinirà la visione cinematografica. Che cambierà il corso della storia del cinema. Mentre si osservano le magnifiche sequenze animate di Spider-Man: Un Nuovo Universo si percepisce proprio questo. Un cambiamento. Un passo in avanti nel modo con il quale vediamo, percepiamo e fruiamo il cinema. Non è solo il miglior film basato sul personaggio di Spider-Man che sia mai stato rilasciato, ma è (molto probabilmente) anche il miglior film d'animazione dell'anno. Non tanto per il comparto narrativo, quanto per il rivoluzionario utilizzo del comparto tecnico. Perché tutto ciò che si vede su schermo non è altro che l'evoluzione di diverse tecniche cinematografiche (e non) già esisteni. Non è stato inventato nulla di nuovo, eppure tutto è stato ridefinito. Dopo questa pellicola sarà difficile rimanere ancorati al passato. Si sentirà il bisogno di andare avanti. Di evolvere la propria espressività, la propria visione del mondo. Perché, in questo momento, il mondo ne ha bisogno più che mai. Ha bisogno di andare avanti. Ha bisogno di nuove prospettive. Ha bisogno di nuovi "eroi".

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
17
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative
Ti consigliamo