Il primo Re
Il primo Re
Data Uscita: 31 Gennaio 2019
(Italia • 2019) Romulus & Remus: The First King
Eye icon
5 Ho dato il mio voto a Il primo Re | #IlPrimoRe : il...
5 Ho dato il mio voto a Il primo Re | #IlPrimoRe : il fatto che sia una produzione italiana non influenza il giudizio: "Il Primo Re" è una creatura strana, a metà tra il film d'autore e il blockbuster di esportazione, senza punti deboli e di grande impatto visivo. Più fantasy che storico, mistico e naturalistico allo stesso tempo, un'operazione coraggiosa, ma per me riuscita alla grande. Merito soprattutto della fotografia e dei due personaggi principali, ben scritti ed interpretati. Stupenda scena d'apertura e splendido finale: il senso dello spettacolo non manca.

Eye icon
4 Il Primo Re è come la storia della Roma Arcaica. S...
4 Il Primo Re è come la storia della Roma Arcaica. Sporco, grezzo, ruvido, primitivo e violento. Poche parole: urlate, gridate, sussurrate tra le lacrime. Non c'è passato, solo l'ineluttabile presente. L'importante è sopravvivere, lottando con quel che si ha: sassi, bastoni, unghie e denti. Come bestia ferita e ricoperta di fango pronta ad azzannare chiunque le si avvicini. Il Primo Re rappresenta al meglio la situazione del cinema italiano oggi. Siamo ancora lontani dai fasti e dalla ricchezza della grande Roma, quella che ha conquistato il più grande Impero che Europa abbia mai visto. La patria dei consoli, generali, letterati, politici e artisti, però, nasce qui: dal sangue, dal ferro, polvere e fango. Le fertili pianure sono ancora delle infide paludi, pronte a sbranare il timoroso. Ma nelle mani di assassini, briganti, reietti e uomini comuni si compie il fato di Roma e del Primo Re. L'uomo antico vive nel terrore: terrore della fame, terrore dei barbari cittadini di Alba Longa, terrore degli dei; ma una vita passata nella paura, non è degna di essere vissuta. Remo, come questo film, lo capisce e vuole forgiare il suo destino. Ci prova, riesce e poi pecca di Superbia, diventa il suo stesso nemico e fallisce, cade, per poi rialzarsi e redimersi. Remo capisce che rappresenta ancora il vecchio mondo: malvagio, individualista primordiale. Suo fratello Romolo, che cerca nella fratellanza degli ultimi la salvezza, è la speranza, il futuro. E affinché sorga il nuovo mondo, il vecchio deve bruciare. Romolo lo sa, Remo lo sa. Nell'ultimo sguardo dei fratelli, sotto la sporcizia e i capelli incrostati, in quella scintilla che brilla nei loro occhi, vediamo una gemma grezza e semplice: la grandezza di Roma. Il Primo Re sta bruciando il vecchio mondo, affinché nasca la speranza di uno nuovo. E' imperfetto. E' impreciso. E' sporco, grezzo, ruvido, primitivo e violento. Ma anche Roma lo era.
#primo - #re - #italia - #borghi - #storia - #roma - #alessandro - #antica - #spada - #fuoco - #sangue

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
2
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative