User icon
Gabriele Niola (ScreenWeek blog)
12.05.2010
Tutto quello che avevamo amato nei decenni passati di Ridley Scott e’ ormai scomparso. Robin Hood e’ disgraziatamente noioso. Noioso, lungo e senza eccessi di alcun tipo. Il mix peggiore che ci sia.

Globe icon
Chiara xx
04.07.2011
Un ambizioso colossal con la star de "Il gladiatore" Russell Crowe narra la più famosa e coinvolgente leggenda medievale. Ma sarà riuscito a superare le pellicole precedenti?

Globe icon
flavia narducci (cinemio.it)
18.05.2010
Ebbene sì, la storia è diversa. Innanzitutto qui si parla della vita di Robin Hood prima che questi divenisse il “ladro gentiluomo” che tutti conosciamo.

Globe icon
Mattia Pasquini (35mm)
14.05.2010
Ridley e Russell colpiscono ancora. Ora finalmente riescono a coronare più sogni tutti insieme e a tornare a quell'epica tanto fortunata che li vide furoreggiare ne "Il gladiatore". D'altronde ormai è quasi difficile pensare a Scott senza il compare Crowe.

Globe icon
Francesco Lomuscio (FilmUP)
14.05.2010
Operazione che, non priva di un pizzico d’indispensabile ironia, si presenta in fin dei conti nelle vesti del classico kolossal d’azione in costume che tutti ci aspettiamo: impeccabile dal punto di vista tecnico-artistico, ma non particolarmente memorabile.

Globe icon
Marco Spagnoli (Primissima)
13.05.2010
Pensando che ogni generazione ha avuto, almeno un film di Robin Hood, questa versione risulta essere decisamente interessante almeno sul piano spettacolare. Un film da vedere e a apprezzare per la sua qualità visiva.

Globe icon
Valerio Sammarco (Cinematografo)
13.05.2010
Terribilmente sovraccarico e ridondante, bloccato nel momento in cui bisognerebbe osare qualche sfumatura in più nella psicologia di alcuni personaggi e, soprattutto, dimentico in troppe occasioni di rispettare qualsivoglia verosimiglianza.

Globe icon
Marco Papaleo (Silenzio-in-Sala.com)
12.05.2010
Il 'Robin Hood' di Scott è sicuramente un'opera spiazzante: ci si aspetterebbe un Gladiatore in calzamaglia che compie scorribande nella foresta, e invece ci si ritrova al centro di intrighi politici, battaglie su larga scala in campo aperto e dibattiti sui diritti civili.

Globe icon
Colin McKenzie (Bad Taste)
12.05.2010
Interessante l'idea di cambiare prospettiva a una storia stravista, ma i risultati non convincono...In generale, un film non tanto brutto, quanto decisamente sbagliato.

Globe icon
Luciana Morelli (Movieplayer)
12.05.2010
Il geniale regista di Blade Runner allontana il più possibile il 'suo' Robin Hood dal cliché, svestendolo di ogni romanticismo gratuito e sdolcinato e restituendo la figura di un ribelle senza tempo. Un film assolutamente imperdibile.

Globe icon
Elena Pedoto (Everyeye)
12.05.2010
Scegliendo di sondare un altro momento della storia del famoso arciere inglese, questo Robin Hood spicca per l’ampio sguardo storico che mette in campo e per la scrupolosa accuratezza della messa in scena, dando vita a un kolossal imponente ma nel contempo molto attento ai dettagli.

Globe icon
Dr. Apocalypse (Cineblog)
12.05.2010
Che peccato. La sensazione di aver buttato alle ortiche un possibile ‘filmone’, vedendo questo Robin Hood, è lampante. Nel voler riscrivere la storia di una leggenda il regista si è fatto così prendere la mano, blockbusterizzando il tutto, a tratti in modo quasi ridicolo.

Globe icon
Riccardo Balzano (trailersland.com)
12.05.2010
La versione “alternativa” del mito si trascina senza particolare enfasi (anche nello spettacolo) mancando di fendere (come un dardo) lo schermo e saettare, fino a colpirla, l’empatia (in)vulnerabile dello spettatore

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
13
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative