User icon
Gabriele Niola (ScreenWEEK.it)
02.02.2009
C’è un nuovo assassino in città, uccide in maniera misteriosa ed efferata con molti richiami religiosi. La trama c’è. Il film no

Globe icon
05.02.2009
The Horsemen non risparmia particolari anatomici delle vittime o macabre esposizioni di cadaveri straziati, uncinati e sospesi con funi d'acciaio

Globe icon
Francesca Caruso (Cinemalia)
05.02.2009
Negli intenti del regista c’è la speranza che lo spettatore non veda solo un buon thriller, ma che scruti il proprio animo e “passi un po’ di tempo ad alleviare il dolore di qualcuno”.

Globe icon
Francecso Balzano (35mm)
05.02.2009
Si salvano la buona interpretazioni di Lou Taylor Pucci e le premesse da thriller sociale. Peccato per il risultato.

Globe icon
Riccardo Balzano (TrailersLand)
05.02.2009
"The Horsemen" è insomma un thriller mal riuscito, con poche trovate registiche e una prepotente attenzione al mantenersi ai canoni del genere negli ultimi tempi, ovvero molta violenza e storia strampalata.

Globe icon
Riccardo Antonangeli (Meltinpotonweb)
05.02.2009
La storia sembra tagliata con l’accetta dal tempo di una narrazione che si trascina stancamente da un omicidio all’altro, accompagnato da un’indagine ancora più sconclusionata e mai avvincente, fino al colpo di scena ampiamente intuibile

Globe icon
Francesco Lomuscio (FilmUp)
05.02.2009
Ma, a partire dalla dimenticabile prova del solitamente ottimo Quaid, il film di Åkerlund non tarda a rivelarsi l’ennesimo, evitabile epigono del già classico di Fincher, ulteriormente penalizzato da effetti speciali di trucco non sempre riusciti.

Globe icon
Francesca Caruso (FilmScoop)
05.02.2009
"The Horsemen" è l'unione di un thriller e un dramma familiare, che lascia spazio alla riflessione sul modo di relazionarci con gli altri, che siano la famiglia, gli amici o la società.

Globe icon
Tirza Bonifazi Tognazzi (MyMovies)
05.02.2009
Sebbene non manchi di un'egregia messa in scena e di una trama fitta e lineare, a conti fatti The Horsemen si indebolisce di fronte al movente perdendosi in un finale moralistico.

Globe icon
Luca Marchetti (BadTaste)
21.01.2009
Per concludere The Horsemen non è l’horror che viene presentato nella pubblicità, ma soltanto l’ennesimo thriller evitabile, adatto al sabato sera di Rai due piuttosto che al grande schermo.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
10
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative