Globe icon
gabriele farina
03.11.2009
Ancora una volta gli zombie di Romero sono una scusa per raccontarci la sua visione sulle storture del mondo.

Globe icon
Marco D'Amato (SilenzioInSala.com)
30.10.2009
Romero sforna un’altra opera di protesta camuffandola con la carne putrefatta dei suoi morti viventi, senza però assolutamente trascurare la “liturgia” classica di un horror-movie.

Globe icon
Andrea Badeschi (everyeye.it)
29.10.2009
Contribuisce ad aumentare il fragore di questo rovinoso scivolone artistico, la pochezza di un cast di sconosciuti le cui doti recitative sono direttamente proporzionali alla grandezza della loro fama

Globe icon
Elvezio Sciallis (Cinemahorror.it)
29.10.2009
Più che un film di George A. Romero che voglia sembrare un documentario girato da studenti pare invece un documentario girato da studenti che voglia sembrare un film di Romero

Globe icon
Rudy Salvagnini (Mymovies.it)
29.10.2009
Ulteriore testimonianza polemica di come possa subitaneamente collassare una società che si regge sulle ingiustizie e su fragili equilibri

Globe icon
Film-Review.it (Film-Review.it)
29.10.2009
Romero torna a Pittsburgh, dove tutto era cominciato nel 1968, per una sorta di reboot della sua personale saga dei morti viventi.

Globe icon
Mario e Gabriele (Cineblog)
29.10.2009
torna con il suo film più sperimentale e nichilista. Sperimentale nella forma: tutto è filmato con camere digitali a mano, nella forma di mokumentary

Globe icon
Cinemalia.it (Cinemalia.it)
29.10.2009
Quasi un film in decrescendo, Diary of the Dead ha il coraggio sardonico di farsi beffe di chi cerca la verità senza sapere che questa è influenzata dal suo stesso sguardo viziato, dai mezzi con cui la cerca: il protagonista

Globe icon
Francesco Lomuscio (FilmUP)
29.10.2009
A dominare sono inquadrature eseguite a spalla ed altre provenienti da camere a circuito chiuso

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
9
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative