I diritti LGBT in otto film
di Lorenzo Pedrazzi
Con l'uscita di Stonewall, ricordiamo otto film che hanno focalizzato l'attenzione sulla comunità LGBT e i suoi diritti.
COMMENTO:
Un grande film di Jonathan Demme: le produzioni hollywoodiane con protagonisti gay erano una rarità nei primi anni Novanta (ma lo sono ancora oggi), eppure Philadelphia riuscì ad affrontare i temi dell'omofobia e dell'AIDS con coraggio e sensibilità.
COMMENTO:
Vero e proprio cult del cinema australiano, Priscilla racconta la scintillante avventura di due drag queen e di un transessuale attraverso l'Outback, con formidabili costumi e una colonna sonora memorabile.
#3
Milk
Milk
Data di uscita: 05.12.2008
COMMENTO:
Gus Van Sant racconta la storia di Harvey Milk, il primo gay dichiarato ad aver ricevuto una carica politica negli Stati Uniti, assassinato nel 1978. Una tappa fondamentale nel movimento per i diritti LGBT.
COMMENTO:
Stephen Frears sposta l'attenzione sulla classe lavoratrice inglese, nel clima reazionario e conservatore di Margaret Thatcher: due uomini gay gestiscono una lavanderia, ma devono affrontare le reazioni dei loro concittadini.
COMMENTO:
Uno dei film più simbolici della nuova famiglia, non più obbligatoriamente fondata sul patriarcato e sulla presenza di un padre e di una madre.
COMMENTO:
I moti di Stonewall raccontati da Roland Emmerich, considerati simbolicamente come il principio del movimento di liberazione gay in tutto il mondo.
COMMENTO:
Ryan Murphy racconta la terribile ascesa dell'epidemia di AIDS nella New York dei primi anni Ottanta, attraverso gli occhi di uno scrittore e attivista.
COMMENTO:
Una piacevole commedia con protagonista una transessuale che si prepara all'operazione per il cambio di sesso, ma prima deve affrontare un viaggio con il figlio adolescente che non sapeva di avere.