redazione
Greta Gerwig - In attesa de Il piano di Maggie, la musa del cinema indie in 5 film
di Filippo Magnifico
La nuova musa del cinema indie. Poche parole che definiscono alla perfezione lo status che Greta Gerwig. In attesa de Il Piano di Maggie, abbiamo deciso di ripercorrere cinque tappe fondamentali della sua carriera...
COMMENTO:
Tra le protagoniste dell’horror diretto da Ti West, un perfetto horror anni ‘80, realizzato però nel 2009.
COMMENTO:
Al fianco di un inedito (e convincente) Ben Stiller e diretta dal compagno Noah Baumbach. Un’interpretazione che le è valsa una candidatura come Migliore Attrice agli Independent Spirit Awards 2011.
COMMENTO:
Il teen movie visto attraverso l’ottica di Whit Stillman diventa un’opera che affronta il
COMMENTO:
Nel 2012 Woody Allen la vuole nel suo ritratto corale (e fin troppo stereotipato) dell’Italia.
COMMENTO:
Di nuovo Noah Baumbach, che la sceglie come protagonista di un’opera agrodolce sul senso della vita. Il film che ha definitivamente consacrato il talento di Greta Gerwig, autrice anche della sceneggiatura.