"C'è una ragione che cresce in me e l'incoscenza svanisce e come un viaggio nella notte finisce..." Anna Oxa mi aiuta nello splendido compito di scrivere due righe per recensire in fretta Lo Chiamavano Jeeg Robot. È proprio "Un Emozione da poco" della celebre cantante, riadatta da un camaleontico e kitsch Luca Marinelli, nei panni dello psicotico Fabio, detto "Zingaro". Ho capito fin dalle immagini della sua esibizione nel primo teaser che il film di Gabriele Mainetti non era come tutto gli altri... E stasera, dopo che i titoli di coda sono apparsi sullo schermo, ho capito che avevo ragione. Lo Chiamavano Jeeg Robot è la ribellione del cinema italiano. La sua rinascita, la sua voglia di mostrare al mondo, a noi stessi in primis, che siamo in grado di girare film superiori a molti altri blockbuster americani con poco. È un film fatto con il cuore, con la passione di un regista emergente che vuole raccontare una storia e vuole fare bene. È un film fatto con l'anima di attori che danno il massimo, mostrando personaggi ombrosi e sporchi, degni del buon vecchio Pasolini. Enzo Ceccotti è il degno rappresentante di questi personaggi: più persona che supereroe. Più uomo che superuomo. Claudio Santamaria fa trasudare tutto il suo talento e la determinazione a raccontare una storia in Enzo, un Jeeg Robot senza meta ne volontà di aiutare. Ma che trova in Alessia, un Ilenia Pastorelli che più brava e intensa non si può, il suo centro gravitazionale, la sua ragione di essere, la sua voglia di amare e trovare se stesso. Enzo, Alessia, Lo Zingaro...Claudio, Ilenia e Luca. Tre attori che si sono fusi con i loro personaggi, accompagnati da personaggi secondari ben costruiti e lavorati, non messi lì a caso. diretti da un regista che sa che cosa vuole dire e non ha paura di farlo. Lo Chiamavano Jeeg Robot è il primo film sui supereroi dove i supereroi non ci sono, come ha detto giustamente il mio compagno d'avventura Andrea Belli. Ci sono le persone, in questo film. Che vivono, muoiono e sognano. Andate a vederlo. Fatelo. Riscoprite i film fatti col cuore e non con la smania di far soldi. Accompagnate Enzo e Alessia per le strade di Roma nello scontro contro lo Zingaro e assaporarate la meravigliosa sensazione di far parte di una storia che può essere anche vostra... #immenso