REAL STEEL Film leggero,emozionante e avvincente. Iniziamo a dire che tra i produttori figurano due persone uno si chiama Robert e l'altro Steven,il primo Zemeckis e il secondo Spielberg. Il regista e' quello di "Una notte al museo"anche se nel cinema non bisogna mai fare paragoni ma Real Steel e' più bello (nella seconda parte migliora e cresce) e molto più emozionante di "Una notte al museo" Il film e' ambientato in un futuro non lontano (2020) ma non e' un film di fantascienza,anzi.I Robot che si vedono sono solo macchine telecomandate. E' una sorta di Rocky per ragazzi dove al posto dei pugili ci sono dei robot telecomandati. Alla base del film non ci sono gli incontri ma i due protagonisti un uomo e un ragazzino. Essendo un film Disney ci sono anche piccoli (grandi) segnali per i ragazzi più giovani che vedranno il film e ricorderanno anche ai grandi che tutto può essere superato anche le ingiustizie e gli errori del passato. Il film e' avvincente ed emozionante, non stanca mai grazie anche ad un ottimo montaggio,ad una fotografia pazzesca e alla colonna sonora di Danny Elfman il compositore preferito da Tim Burton e non solo. La vera forza del film e' comunque Hugh Jackman intorno a lui tutti scompaiono,sembrano comparse o faccette. Lui conquisterà ancora una volta le donne e i cinefili, per il bambino impazziranno i più giovani e per la storia impazziranno tutti. Il pugilato non centra nulla, gli effetti speciali ci sono ma non ci sono solo quelli. Con Real Steel la magia Disney incontra la magia di Hollywood. E siamo d'accordo con Hugh Jackman che commenta "in real steel l'azione e' strepitosa ma il film e' anche pieno di sentimento e il pubblico si perderà nel suo mondo, amerà i suoi personaggi,sia gli esseri umani che i robot" (Spielberg docet r nel film il suo respiro si percepisce sempre anche da coproduttore) Film leggero,emozionante e avvincente. Voto 8