Ambientato nelle esotiche terre persiane, "Prince of Persia - Le Sabbie del tempo" è un film pieno di azione e avventura e racconta le vicende del principe persiano Danstan che si allea con una principessa rivale per recuperare un antico pugnale con il potere di tornare indietro nel tempo e dominare il mondo, finito nelle mani del perfido zio. La pellicola è la trasposizione cinematografica dell'omonimo videogioco dell'Ubisoft creato nel 1989 ed è prodotta dalla Walt Disney Pictures e Jerry Bruckheimer Films, creatori della trilogia dei "Pirati dei Caraibi". Il cast d'eccezione è l'elemento vincente di questo ambizioso progetto che propone un perfido Ben Kingsley nel ruolo dello zio Nizam, un ironico e frizzante Alfred Molina nei panni di Sheikh Amar e il giovane e affascinante Jake Gyllenhaal, uno degli attori più promettenti del panorama internazionale, nelle vesti del principe Danstun, sotto la direzione di Mike Newell, già noto per il suo "Harry Potter e il calice di fuoco". Un film vivace ma nello stesso tempo romantico, una storia d'amore nata tra lotte e combattimenti, ricchi di effetti speciali la cui grafica e, in particolare, la computer grafica, assumono un ruolo quasi predominante per rendere le atmosfere esotiche di un misterioso mondo medioevale avvolto nella magia, nell'emulazione delle scene del videogioco. Molto accurate sono le scelte dei costumi e il trucco che richiamano proprio lo stile persiano del VI secolo a.C. Una storia avvincente che vede trionfare il bene contro il male adatta per ogni genere di pubblico.