La passione di Muccino per descrivere le fasi della vita si ritrova anche in questo film. La "magia" de L'ultimo bacio si è un po' persa ma non era facile ripetere un successo simile. Comunque la storia di questi personaggi a quarantanni tutti più o meno arrabiati con la vita non è poi tanto lontana dalla realtà e nel cogliere questi aspetti Muccino è comunque sempre bravo. Peccato per l'eccessiva lunghezza che rende la love story Carlo/Giulia un po' troppo pesante. Bravi gli attori.