Roberto Benigni
Roberto Benigni
Roberto Benigni
Attore
Italia 27.10.1952

Figlio di contadini. Viene iscritto dapprima in un seminario fiorentino ma a causa dell'alluvione del 1966 lo abbandona e si diploma all'istituto tecnico commerciale Datini di Prato. Nel 1983 durante le riprese di Tu...
Leggi tutto

Alcuni dei suoi ruoli:
Artists default original
Loris
Artists default original
Saverio
Artists default original
Ivo Salvini

Bio

Figlio di contadini. Viene iscritto dapprima in un seminario fiorentino ma a causa dell'alluvione del 1966 lo abbandona e si diploma all'istituto tecnico commerciale Datini di Prato. Nel 1983 durante le riprese di Tu mi turbi conosce Nicoletta Braschi e nel 1991 la sposa. I suoi inizi sono in teatro, ottiene i primi successi con Cioni Mario di Gaspare fu Giulia, scritto da Giuseppe Bertolucci e in televisione con Onda Libera di Renzo Arbore. Il suo primo film Berlinguer ti voglio bene (1977) è diretto da Bertolucci, seguono un altro show con Arbore intitolato L'altra domenica (1976/9), e i film La Luna, Non ci resta che piangere (1984) con Massimo Troisi, Daunbailò (1986) di Jim Jarmusch. Con Il piccolo diavolo (1989) inizia una proficua collaborazione con Vincenzo Cerami, segue La voce della luna (1989), l'ultimo film di Federico Fellini. Nel 1990 è uno dei membri della giuria della 40ma edizione del Festival di Berlino, torna a lavorare con Jarmusch in Taxisti di notte (1991) e recita nel film musicale Pierino e il lupo. Nel 1992 dirige e recita in Johnny Stecchino. Nel 1993 interpreta il figlio di Clouseau in Il figlio della Pantera Rosa di Blake Edwards, e nel 1995 torna dietro e davanti la macchina da presa con Il mostro. La consacrazione arriva nel 1997 con il film La vita è bella che riceve sette candidature agli Oscar del 1999, e ne porta a casa tre: miglior film straniero, attore protagonista, e colonna sonora (Nicola Piovani). Ottiene inoltre 5 Nastri d'Argento, 9 David di Donatello e il Grand Prix Speciale della Giuria al 51º Festival di Cannes. Nel 2002 dirige e recita in Pinocchio, uno dei film più costosi del cinema italiano, recita in uno corti del film Coffee and Cigarettes (2003) di Jarmusch, e nel 2004 scrive, dirige e produce La tigre e la neve. Nel 2007 riceve la candidatura al Premio Nobel per la letteratura per l'opera divulgativa della Divina Commedia. Nel 2012 torna nelle sale nel film To Rome with Love.