Woody Allen
Woody Allen
Woody Allen
Regista
USA 01.12.1935

Allan Stewart Königsberg (Woody Allen), è un regista, sceneggiatore, attore, clarinettista, compositore, scrittore e commediografo statunitense, tra i principali e più celebri umoristi dell'epoca moderna grazie...
Leggi tutto

Alcuni dei suoi ruoli:
Artists default original
Lenny
Artists default original
Andrew
Artists default original
Cliff Stern

Bio

Allan Stewart Königsberg (Woody Allen), è un regista, sceneggiatore, attore, clarinettista, compositore, scrittore e commediografo statunitense, tra i principali e più celebri umoristi dell'epoca moderna grazie all'intensa produzione cinematografica, con una media di quasi un film all'anno. Lo stile raffinato e spesso cerebrale l'ha reso uno degli autori più rispettati, punto di riferimento della commedia americana moderna. A 15 anni comincia a scrivere battute per il giornale locale e poi nei talk show. I suoi agenti lo convincono a fare il cabarettista dove ottiene grande successo. Qualche anno dopo viene approcciato per scrivere la sceneggiatura di un film per Warren Beatty, Ciao Pussycat (1965) dove avrà anche un ruolo. Durante la produzione Woody si prese le battute migliori, Beatty lasciò il progetto e venne sostituito da Peter Sellers, che richiese le battute migliori e maggior screen-time. Con questa esperienza Allen si rende conto che non può lavorare in un film in cui non ha il controllo completo della produzione, debutta così alla regia in Che fai, rubi? (1966), cui segue il mockumentary Take the Money and Run. Ha toccato diversi generi, le commedie: Il dittatore dello stato libero di Bananas (1971), Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso ma non avete mai osato chiedere (1972) e Amore e guerra (1975). Le commedie romantiche: Io & Annie (1977) con cui ha vinto l'Oscar per la miglior sceneggiatura originale e la miglior regia, Manhattan (1979) e Hannah e le sue sorelle (1986) con cui ha vinto l'Oscar per la miglior sceneggiatura originale, e i film realizzati nello stile di Ingmar Bergman, Interiors (1978) e Stardust Memories (1980). E poi Crimini e misfatti (1989), Alice (1990), Mariti e mogli (1992), Misterioso omicidio a Manhattan (1993), Pallottole su Broadway (1994), La dea dell'amore (1995) con cui ottiene la nomination all'Oscar per la miglior sceneggiatura originale, Harry a pezzi (1997) con cui ottiene la nomination all'Oscar per la miglior sceneggiatura originale, Celebrity (1998), Accordi & disaccordi(1999). Nell'ultimo decennio ha diretto Match Point (2005) con cui ottiene la nomination all'Oscar per la miglior sceneggiatura originale, Scoop (2006), Vicky Cristina Barcelona (2008), Midnight in Paris (2011) con cui ha vinto l'Oscar per la miglior sceneggiatura originale ed è stato nominato alla regia, Blue Jasmine (2013) con cui ha vinto l'Oscar per la miglior sceneggiatura originale e Irrational Man (2015). Nel 2014 ha ottenuto ai Golden Globe il Cecil B. DeMille Award.