Gabriele Mainetti
Gabriele Mainetti
Gabriele Mainetti
Attore
Italia

È protagonista di film per il grande schermo: Il cielo in una stanza (1999, regia di Carlo Vanzina) e Un altr'anno e poi cresco (2001, regia di Federico Di Cicilia); è protagonista anche di fiction televisive, ma la...
Leggi tutto

Bio

È protagonista di film per il grande schermo: Il cielo in una stanza (1999, regia di Carlo Vanzina) e Un altr'anno e poi cresco (2001, regia di Federico Di Cicilia); è protagonista anche di fiction televisive, ma la sua vera passione però è la regia. Con il cortometraggio Basette (2008), scritto da Nicola Guaglianone, con Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Daniele Liotti e Luisa Ranieri, partecipa ad oltre 50 festival tra i quali il Festival del Film di Locarno ed il Festival del corto La25ª ora, dove vince come "Miglior Cortometraggio". Candidato al Nastro d'argento 2008 vince una "Menzione speciale per la Sceneggiatura e Migliori Attori: Luisa Ranieri e Daniele Liotti". Nel 2011 fonda la società di produzione Goon Films con la quale realizza Tiger Boy (2012), vincitore del Nastro d'argento 2013 come "Miglior Cortometraggio", selezionato dall'Academy of Motion Picture Arts and Sciences tra i 10 finalisti per la Nomination all'Oscar all'86esima edizione degli Academy Awards categoria “live action short”.Nel 2015 realizza il suo primo lungometraggio, "Lo chiamavano Jeeg Robot", presentato in anteprima nazionale alla Festa del cinema di Roma.

Regia