Antonio Micciulli
Antonio Micciulli
Regista
Italia 13.01.1976

Inizia a lavorare giovanissimo: è ancora minorenne quando bussa alle porte delle grandi aziende del settore videoludico per mettere insieme i capitali necessari a realizzare la sua idea, un mensile specializzato sulla...
Leggi tutto

Bio

Inizia a lavorare giovanissimo: è ancora minorenne quando bussa alle porte delle grandi aziende del settore videoludico per mettere insieme i capitali necessari a realizzare la sua idea, un mensile specializzato sulla falsariga delle grandi riviste nazionali che segue da tempo. Il progetto, che vede la luce sotto il nome di 'Tilt!', vive unicamente per il tempo di un numero zero, giacché proprio le riviste che tanto apprezza gli offrono di collaborare come esterno. Micciulli accetta una delle offerte e si trasferisce da Cosenza - città in cui è cresciuto - a Roma, dove si iscrive anche all'università La Sapienza, nella facoltà di Giurisprudenza. I due anni successivi li trascorre da pendolare fra Milano, sede della rivista, e Roma, dove trova terreno fertile per nutrire la grande passione per il cinema. Passione che lo spinge, nel' 96, a proporsi alla neonata rivista di cinema SET con la qualifica di redattore. Inizia un periodo di intenso lavoro, durante il quale Micciulli realizza servizi di copertina e interviste per il periodico, lavorando contemporaneamente per RADIO ITALIA NETWORK come autore e conduttore del programma 'Babylon', striscia quotidiana di venti minuti dedicata al mondo del cinema. E' di poco successiva la collaborazione con il mensile specializzato PIXEL, per il quale Micciulli realizza diversi servizi di copertina e inventa il format 'Nella Rete', una fortunata serie di interviste che gli faranno arrivare offerte anche per una 'trasposizione' televisiva, sempre rifiutata dall'autore. Lascia infine il lavoro come giornalista per poter scrivere la sua prima sceneggiatura, PICCOLO MANUALE DI STRATEGIA E TATTICA MILITARE. Il copione arriva sul set nel 2002, segnando il debutto di Micciulli come sceneggiatore, produttore e regista. Piccolo Manuale di Strategia e Tattica Militare si rivela un cortometraggio di grande successo, vincendo diversi premi e partecipando solo in Italia a più di 40 festival e rassegne (fra cui il prestigioso concorso internazionale del Torino Film Festival). Il corto attira l’attenzione delle grandi società di produzioni italiane su Micciulli, riempiendo gli anni successivi con lavori di sviluppo e scrittura per film e serie televisive. Contemporaneamente, il regista porta avanti la sua idea di cinema indipendente concretizzandola nella società 4AM, con la quale realizza il suo lungometraggio d’esordio: TEMPO DI REAZIONE.

Regia