User icon
Gabriele Niola (ScreenWEEK.it)
27.10.2009
Amori romanticissimi e immaturi sullo sfondo delle famiglie di Roma Nord, ma stavolta manca un vero maschio forte, stavolta si rischia il flop

Eye icon
Visto in anteprima, per mia fortuna gratuita. Un Film la cui trama non riesco a giudicare... avrei dovuto vederlo con mio nipote 14enne per capire se i 14enni di oggi sono veramnete così!!!!!
Dalla trama ho potuto riscontare una divergenza abissale tra i 14enni di oggi ed i miei 14anni, oggi ne ho 33... ma quale ragazzino dell'"epoca" poteva permettersi di regalare un telecopio e comprare una stella alla fidanzatina... e chi ha mai avuto un'amica con la carta di credito e la generosità sconfinata come l'oceano, e chi poteva parlare di sesso così liberamente.... Cmq è solo una questione di tempi e generazioni.... Tralasciando il contenuto della storia, che non riesco proprio a giudicare, ho notato che l'interpretazione di tutti i protagonisti è stata scarsa, monotona in ogni situazione.... soprattutto quella di Raniero (ex grande fratello) che ha recitato con la stessa espressione del volto e con lo stesso tono di voce dalla prima all'ultima scena, la stessa espressione sia nelle scene allegre che in quelle tragiche!!! Ero convinta che il fiore all'occhiello sarebbe la colonna sonora ed invece... anche in quella monotonia e ripetizione.... la canzone di Alessandra Amoroso ripetuta per ben 3-4 volte e naturalmente non poteva mancare Valerio Scanu... Snervante anche la così detta "erre moscia" della protagonista Carolina... La chicca in assoluto del film... la voce da cartoon di Federico Moccia che tra una fase e l'altra faceva una piccola intervista alla protagonista.... credo proprio che siano le domande che realmente fa nei provini...!!!!

Globe icon
Francesco Lomuscio (SilenzioInSala.com)
17.12.2009
Federico Moccia, il romanziere più amato dai teen-ager tricolori, sembra questa volta guardare più del solito a 'Il tempo delle mele'.

Globe icon
carloprevosti (Cine Blog)
30.10.2009
Questo preambolo in medias res appare necessario per capire come Amore 14 sia un film che galleggia su un’aurea mediocritas, una ricca mediocrità (vedrete i risultati al box office) costruita a tavolino con la giustapposizione di elementi post televisivi che tanto piacciano ai teen-ager.

Globe icon
Lorenzo Pedrazzi (Spaziofilm.it)
29.10.2009
Storia della prima cotta. No, della seconda. O forse la terza?

Globe icon
Ilaria Ferri (FilmUP)
29.10.2009
Amore 14 è un film colorato e dal ritmo veloce, con una regia tipica del videoclip:

Globe icon
Lucilla Grasselli (Movieplayer.it)
29.10.2009
Attraverso la storia di Caro, delle sue amicizie e dei suoi amori, Moccia traccia un ritratto generazionale, portando in superficie le ansie e le difficoltà dell'età più difficile di tutte, quella dell'adolescenza.

Globe icon
Silvia Levanti (Delcinema.it)
29.10.2009
Ogni generazione ha avuto i film del cuore, quelle pellicole dove rispecchiarsi e sorridere delle proprie paure e desideri adolescenziali.

Globe icon
Edoardo Becattini (Mymovies.it)
29.10.2009
Un nuovo capitolo della filiera Moccia dove trionfano leggerezze e complicità da rivista femminile

Globe icon
Marcella Peruggini (35MM.it)
29.10.2009
Arrivato con successo al suo secondo lungometraggio, lo scrittore Federico Moccia fa i conti con una realtà complessa, quella dell’amore adolescenziale.

Globe icon
Anastasia Mazzia (One Cinema)
27.10.2009
Amore 14 di Federico Moccia è la solita teen comedy italiana che vuole raccontare il mondo adolescenziale ai giovanissimi. Il regista non critica, né analizza, semplicemente racconta una realtà, qual è quella adolescenziale di oggi, in modo banale e superficiale.

Lascia anche tu una recensione o un commento su questo film!
11
Recensioni
Totali
0%
Positive
0%
Negative