Il dottor Reed Richards, Susan Storm, Johnny Storm e Ben Grimm, insieme al dottor Victor von Doom, acquisiscono dei superpoteri dopo l'esposizione ai raggi cosmici durante una missione nello spazio. I quattro si ritroveranno a fare i conti con le ovvie difficoltà di controllare questi nuovi poteri (con la responsabilità che ne consegue) e di gestire la loro nuova vita. Tra aspetti positivi (ad esempio quelli femminili, su cui si sofferma soprattutto lo scapestrato Johnny "Torcia" Storm) e aspetti negativi (diventare un bestione di pietra pesante qualche tonnellata e delicato quanto uno schiacciasassi non è proprio l'aspirazione di ogni uomo), i 4 si ritroveranno a fare i supereroi e ad aiutare la città, soprattutto nello scontro con il dottor Von Doom, che mostra di avere anch'egli superpoteri, ma aspirazioni decisamente diverse. La trasposizione cinematografica di uno dei più classici tra i fumetti Marvel è l'occasione per realizzare un ottimo film di fantascienza, con attori bravi e decisamente azzeccati, ottimi effetti speciali e il classico scontro con il super cattivo che vuole conquistare la terra. Regia dinamica e puntuale, ottimo equilibrio tra scene d'azione, intermezzi umoristici e momenti di riflessione ne fanno un film pienamente godibile e divertente, soprattutto (questo è ovvio) per gli appassionati del fumetto, che non resteranno delusi.