Una trama semplice, una storia per bambini e ragazzini ma che conquista anche i grandi. Questi simpatico San Bernardo,che ne combina di tutti i colori,suscita una grande curiosità e affetto… man mano che la pellicola scorre ti rendi conto di come sia un film simpatico, leggero, divertente, dolcissimo, avventuroso e anche commovente ad un certo punto… ,vi assicuro che a me sono scene le lacrime… George il capofamiglia, un uomo molto devoto al lavoro e sembra trascurare un pochino la famiglia,non accetta benissimo la presenza di Beethoven nella sua famiglia. Un personaggio che all'inizio non mi è piaciuto molto, lo trovavo troppo severo e distaccato famiglia,con il suo unico sogno quello di riuscire a sfondare nella carriera. Devo dire che si è riscattato nella fase finale e ha dimostrato carattere,coraggio e finalmente ha dimostrato a tutta la sua famiglia di avere un cuore e di voler bene anche lui a Beethoven. la moglie di George, una donna che ama la sua famiglia,Accetta subito Beethoven soprattutto perché vede i suoi figli felici. Divertentissima la scena in cui Ted crede di essere stato lui a mettere in fuga i compagni di classe arroganti, senza accorgersi che alle sue spalle c'era il grande e grosso Beethoven. Grazie al suo amico Beethoven,ted acquista sicurezza e fiducia in se stesso.Un susseguirsi di scene piacevoli, divertenti e anche dolcissime da guardare.mi ha fatto morire dal ridere la scena in cui ci sono ospiti a pranzo… quanto ridere… Mentre i momenti che mi sono piaciuti meno è quando fanno vedere Beethoven prigioniero con gli altri cani pronti per essere sottoposti a terribili esperimenti dal veterinario. Sono contenta perché il finale è estremamente divertente e simpaticissimo… Assolutamente un film che consiglio a tutta la famiglia, piacevolissimo da guardare tutti insieme e sicuramente un film che mi farà sempre molto piacere rivedere anche nel tempo.